A Campello la mensa scolastica è “plastic free”

A Campello la mensa scolastica è “plastic free”

L’amministrazione comunale ha trovato un accordo per la rinuncia alle posate, ai bicchieri e ai piatti di plastica a favole di stoviglie in materiale compostabile

share

L’anno scolastico 2019/2020 segna l’inizio di una svolta per il comune di Campello sul Clitunno che ha deciso di intraprendere la via del Plastic Free per quanto riguarda il servizio di refezione scolastica.

L’amministrazione comunale ha trovato un accordo per la rinuncia alle posate, ai bicchieri e ai piatti di plastica a favole di stoviglie in materiale compostabile.

“Ci sembrava un primo passo doveroso – spiega l’assessore all’Ambiente Fabiana Grullini -, ci rendiamo conto che l’offerta formativa dei nostri istituti pone uno sguardo sempre più attento a tematiche importanti come il rispetto ambientale, la riduzione degli sprechi, la raccolta differenziata, il riuso e il senso di responsabilità comune. A fronte di una così eccellente formazione, ci è sembrato inopportuno continuare a riempire quotidianamente interi sacchi di stoviglie in plastica. Siamo consapevoli che i bambini riescono a recepire meglio ciò che facciamo piuttosto che ciò che diciamo loro di fare e noi abbiamo fatto questo primo passo”

L’utilizzo nelle mense scolastiche di stoviglie in MaterBi (materiale ottenuto a partire dal mais e da smaltire nell’organico) è solo un primo passo per l’ amministrazione comunale che punta nei prossimi anni a eliminare i rifiuti trovando la strategia adeguata per l’utilizzo di stoviglie lavabili e riutilizzabili.

share

Commenti

Stampa