Palazzo dei Priori, inaugurate le sale a Borsellino, Falcone e Loi - Tuttoggi

Palazzo dei Priori, inaugurate le sale a Borsellino, Falcone e Loi

Redazione

Palazzo dei Priori, inaugurate le sale a Borsellino, Falcone e Loi

Le celebrazioni in occasione della Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime innocenti delle mafie | Romizi "Due Luoghi istituzionali intitolati a dei simboli significativi del Paese"
Lun, 21/03/2016 - 15:27

Condividi su:


Un omaggio alle vittime dalla mafia: i giudici Giovanni Falcone Paolo Borsellino e l’agente di Polizia Emanuela Loi. Lunedì pomeriggio, in occasione della Giornata della memoria e dell’impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, sono state intitolate ai due giudici la sala delle Commissioni e la sala ex Giunta di palazzo dei Priori.

Questi due luoghi sono il cuore dell’attività del Comune –ha detto il Romizi al momento della cerimonia- due sale importanti che oggi vengono intitolate, a persone che, per il loro impegno e la loro dedizione al paese sono dei simboli significativi. Con Emanuela Loi vogliamo ricordare tutte quelle persone, uomini e donne, che sono morte per difendere le istituzioni. Oggi –ha proseguito il sindaco- è una giornata particolare, iniziata questa mattina con l’inaugurazione degli Uffici della Tari a Fontivegge, un modo per riqualificare quel quartiere, accompagnando in questo modo il forte lavoro delle forze dell’ordine. Quindi, è proseguita con la manifestazione di Libera in Piazza IV Novembre, a cui hanno partecipato moltissimi giovani da tutta la regione e, adesso, questa cerimonia, sobria ma molto sentita, che dà ancora più lustro a queste sale”.

L’iniziativa era stata oggetto di un ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale lo scorso 8 febbraio, in cui si chiedeva l’intitolazione della sala delle Commissioni di Palazzo dei Priori ad Emanuela Loi e la sala ex Giunta a Borsellino e Falcone. Come si ricorderà, Falcone e Borsellino furono uccisi in due successivi attentati di mafia, il primo a Capaci il 23 maggio del 1992, il secondo in Via D’Amelio a Palermo il 19 luglio. Con loro morirono anche la moglie di Falcone Francesca Morvillo e gli agenti della scorta di entrambi i giudici. Tra questi, Emanuela Loi, di soli 25 anni, che faceva parte della scorta del giudice Borsellino e che ha il triste primato di essere la prima donna poliziotto morta in servizio.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!