iGaming: gli effetti economici della globalizzazione digitale nel settore dei giochi - Tuttoggi

iGaming: gli effetti economici della globalizzazione digitale nel settore dei giochi

Redazione

iGaming: gli effetti economici della globalizzazione digitale nel settore dei giochi

L'industria dei giochi online in Italia e nel globo parla di un fenomeno in netta espansione
Mar, 10/03/2015 - 11:58

Condividi su:


iGaming: gli effetti economici della globalizzazione digitale nel settore dei giochi

Il 2014 è stato un anno positivo per il settore dei giochi che ha trainato uno dei segmenti più floridi dell’economia italiana e internazionale. Degli oltre 80 miliardi di euro raccolti nel Bel Paese, il 15% proviene dai casinò games, che si conferma come la seconda alternativa a new slot e videolottery che dominano il mercato terrestre con 46 miliardi di euro. In Italia è attualmente in corso una battaglia tra istituzioni e leader del settore giochi nell’ambito della Delega Fiscale al vaglio del Governo Renzi, che oltre alle questioni legate alle tasse prevede un miglioramento della regolamentazione del gioco sia in ambito terrestre che sulla Rete.

Una situazione analoga si sta vivendo anche al di là dell’Oceano, precisamente negli Stati Uniti che hanno registrato una crescita globale del movimento in termini di introiti. Nei primi mesi dell’anno 2014 tre importanti stati federali come Nevada, Delaware e New Jersey hanno di fatto legalizzato il gambling online, ma con alcune restrizioni come l’Italia. Il poker online si è rivelato una sorta di ancora da salvataggio per Atlantic City e l’intero New Jersey, nonostante alcuni problemi tecnologici che ne hanno rallentato il lancio. Il bilancio è iniziato a calare nel mese di ottobre 2014, ma gli operatori lo hanno inquadrato come un classico momento di fluttuazione del mercato. Nevada, Delaware e New Jersey stanno svolgendo la funzione di traino per un settore che era stato oscurato dal Black Friday del 2011, difatti il mercato online statunitense sta iniziando a macinare numeri importanti e altri stati federali come California e Washington stanno discutendo sulla regolamentazione nel loro territorio.

Il termometro dell’industria dei giochi online in Italia e nel globo parla di un fenomeno in netta espansione grazie anche agli effetti della globalizzazione amplificata da strumenti di comunicazione digitale potenti come internet. Il bacino dei giocatori online è cresciuto e tutte le piattaforme online presenti sul web (www.32Red.it, Pokerstars, William Hill, etc.) hanno dovuto lavorare sodo per migliorare la qualità dei loro prodotti e le richieste esigenti dei numerosi players sparsi nel pianeta. Alla gamifications dei giochi da casinò, ovvero l’emulazione dei videogames classici da parte degli sviluppatori di new slot, vlt e poker room, si è assistito anche ad un intenso sforzo nel settore marketing e della diffusione del brand sui media digitali come tv e internet. Una delle nuove piattaforme sbarcate in Italia durante questo anno, stiamo parlando di 32Red Italia, ha registrato un grande successo sia in termini di registrazioni che di visite alle pagine del sito. I principali siti esperti nel settore spiegano come un ruolo decisivo sia stato svolto dalle aziende che offrono i software alle piattaforme, ai quali si affianca la creatività dei team di sviluppo nel creare interfacce grafiche e modalità di gioco user-friendly.

Un mese fa è andato in scena a Londra l’ICE Gaming, il consueto meeting internazionale dedicato all’iGaming. Net Entertainment, Microgaming e Playtech, tre dei colossi nella produzione di giochi online dedicati ai casinò hanno presentato le nuove release del 2015 e fatto un recap sui giochi che hanno conquistato le platee nel 2014. Nell’ambito delle new slot, i titoli più apprezzati sono stati prodotti da Microgaming e portano il nome di Jurassic Park e South Park, un colossal del cinema e un must dei cartoons di satira, un ulteriore elemento che spiego come la relazione tra giochi e cinema sia sempre uno dei mix meglio riusciti per conquistare le masse. Nel corso del meeting i rappresentanti delle aziende e dei brand partecipanti all’evento internazionale hanno più volte rimarcato come questi trend continueranno a dominare le scene anche nel 2015 e come la concorrenza nell’ambito dell’industria dei casinò online costringerà i vari competitors ad una lotta serrata nella produzione e lancio di nuovi titoli appetibili per i milioni di giocatori attivi quotidianamente sulla rete.

Il boom economico del 2014 dell’industria dei casinò games è frutto anche dell’esplosione a livello globale dei dispositivi portatili come smartphone, tablet e phablet, che con l’apertura degli store Android e iOS nei paesi emergenti hanno acquistato un ulteriore fetta di adepti. Basti pensare alla classica dei download dallo store di Apple che vede ben quattro titoli di casinò games nella top ten. 32Red, Pokerstars e William Hill hanno confermato come molte delle entrate in bilancio del 2014 sono state generate dagli accessi via dispositivi portatili degli utenti mobile.

Non ci sono dubbi che nel futuro il mobile rappresenta la nuova frontiera del gambling online. L’accessibilità da qualsiasi luogo dotato di una connessione wi-fi, l’integrazione con facebook e i principali social network e la crescita dell’industria della telefonia mobile sono gli elementi che ci consentono di affermare come il futuro del gioco d’azzardo online passerà proprio dagli strumenti più utilizzati in questa fase dell’era digitale.

Informazione pubblicitaria a cura di Syn-Media


Condividi su:


Aggiungi un commento