Caso Palamara, anche uno spoletino alle cene con i magistrati - Tuttoggi

Caso Palamara, anche uno spoletino alle cene con i magistrati

Carlo Ceraso

Caso Palamara, anche uno spoletino alle cene con i magistrati

Ven, 09/04/2021 - 11:46

Condividi su:


Caso Palamara, anche uno  spoletino alle cene con i magistrati

C’era anche un noto spoletino, non indagato, ad una delle cene tra magistrati intercettate dalla procura di Perugia nell'inchiesta che ha decimato il CSM

C’era anche un noto spoletino ad una delle cene intercettate dalla procura di Perugia nel filone di inchiesta che ha sconquassato il Consiglio Superiore della Magistratura e che vede quale principale indagato l’ormai ex consigliere Luca Palamara insieme ad altri magistrati.

È quanto riportano i principali quotidiani nazionali che seguono l’inchiesta condotta dal pool di inquirenti del Procuratore capo Raffaele Cantone.

Le cene tra magistrati intercettate

La cena in questione è quella del 9 maggio per il pensionamento del Procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone tenutasi al ristorante Mamma Angelina a Roma.

Otto i commensali, i tre giudici Pignatone, Palamara e Paola Roja e l’imprenditore spoletino Alessandro Casali, tutti accompagnati dai rispettivi coniugi.

Casali, vale evidenziarlo, è estraneo all’inchiesta ma potrebbe essere ascoltato nei prossimi giorni come persona informata sui fatti o chiamato a testimoniare nel relativo processo.

Ad accendere i riflettori della stampa sulla cena è la super consulenza depositata in questi giorni dai periti del magistrato Cosimo Ferri (oggi deputato di Italia Viva) che per i pm umbri avrebbe con Palamara partecipato ai traffici correntizi sulle nomine dei togati.

Di quella cena, per gli inquirenti, non ci sarebbe traccia perché il trojan installato nel cellulare non sarebbe stato attivato per un cambio di programmazione del sistema. Per i periti di parte invece il trojan era acceso durante la cena, con Palamara che avrebbe fatto alcune telefonate registrate.

Nell’incontro – è quanto riporta la stampa nazionale, a cominciare da Il Giornale – si sarebbe parlato del futuro della gestione dell’ufficio di Pignatone, che oggi, dismessa la toga, ricopre la carica di Presidente del tribunale del Vaticano. Fin qui la cronaca.

La storica amicizia di Casali con Palamara

Non deve stupire più di tanto la presenza di Casali alla riservatissima cena di festeggiamento, dal momento che lo spoletino è in buoni rapporti con l’ex procuratore Pignatone e ancor più con Luca Palamara con il quale si frequenta dai tempi in cui il magistrato era presidente dell’Associazione nazionale magistrati, l’associazione a cui aderisce più del 90% dei magistrati italiani.

Casali e Palamara alla Rocca Albornoziana (2011, foto Massimo Menghini)

Proprio in quegli anni era la Meet Comunicazione, la società dell’imprenditore spoletino, l’azienda a cui l’Anm ha fatto per molto tempo capo per le proprie campagne istituzionali e attività di convegnistica.

Un rapporto professionale che ha consentito ai due di instaurare una forte amicizia. Ripagata dallo stesso Palamara quando ad esempio, era il 2011, partecipò quale guest star alla cena di gala alla Rocca Albornoziana di Vini nel Mondo, la kermesse portata ai fasti proprio da Casali.

Tante le autorità militari e civili presenti, non di meno la stampa nazionale, da rendere difficile organizzare i tavoli degli ospiti, molti dei quali ambivano sedere vicino al potente presidente dell’Anm.

Ma Casali, maestro del cerimoniale, riuscì nell’impresa. Al tavolo d’onore, insieme a Palamara, si ritrovarono il sindaco Daniele Benedetti, la presidente del Tribunale Emilia Bellina, l’avvocato Marco Bellingacci e lo stesso Casali, tutti accompagnati dai rispettivi coniugi (qui la cronaca della serata).

Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!