Gubbio, sotto le Logge "sapore di giusto" con i prodotti della legalità di Libera - Tuttoggi

Gubbio, sotto le Logge “sapore di giusto” con i prodotti della legalità di Libera

Redazione

Gubbio, sotto le Logge “sapore di giusto” con i prodotti della legalità di Libera

Martedì 8 dicembre in vendita le patate coltivate sul terreno confiscato a Pietralunga e la pasta di Libera Terra
Lun, 07/12/2015 - 11:58

Condividi su:


Pasta e patate: un binomio non solo gastronomico, ma soprattutto di giustizia e legalità. Il pomeriggio di martedì 8 dicembre, infatti, sotto le Logge dei Tiratori, a Gubbio, sarà possibile acquistare due prodotti dal sapore speciale. Le patate biologiche coltivate a Pietralunga sul terreno appartenuto alla famiglia ‘ndranghetista dei De Stefano, oggi restituito allo Stato, e la pasta di Gragnano prodotta con il grano coltivato sui terreni confiscati alle mafie, gestiti dalle cooperative di Libera Terra.

Due prodotti di eccellenza gastronomica e dal doppio sapore: quello del gusto del biologico e quello del giusto della provenienza.

La pasta, in particolare, racconta una storia lunga vent’anni. Quella di Libera, nata nel 1995 per dare concretezza a una speranza: liberare l’Italia dalle mafie e dalla corruzione. Una pasta libera, dal malaffare innanzitutto. Una pasta fatta da chi vuol dare un contributo al bene comune e lavora per restituire la terra e i suoi frutti alla collettività, nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini. Una pasta che ha il sapore di libertà, resistente alle mafie e alla corruzione. Una pasta che arriva sulle tavole, e magari nei pacchi dono degli eugubini per Natale, per risvegliare le coscienze.

Le patate, invece, arrivano da pochi km da Gubbio, dal terreno di Col della Pila, a Pietralunga, appartenuto alla famiglia dei De Stefano, gli ‘ndranghetisti calabresi che facevano affari nella zona. Segno che la mafia era (ed è, in parte, ancora oggi) presente anche su un territorio che fino a poco tempo fa era considerato immune da infiltrazioni. Giovani provenienti da tutte la parti d’Italia, la scorsa estate, hanno raccolto le patate a Pietralunga, in un contesto formativo, informativo e di lavoro, per fare la loro parte nel dare scacco matto alla mafia e ai suoi affari.

Con un contributo di 8 euro sarà possibile acquistare gli spaghettoni Venti Liberi, edizione speciale per i 20 anni di attività dell’associazione, e così sostenere le attività di Libera e l’impegno per realizzare una società più giusta e solidale, dove le mafie e le tante forme di corruzione che le alimentano non abbiano più spazio. Una società dove la giustizia avrà il volto della prossimità e la prossimità quello delle persone più deboli e dimenticate. Un gesto importante, che può rendere tutti protagonisti di un cambiamento da fare subito e insieme.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!