Venditori abusivi, a Perugia controlli serrati della municipale

Venditori abusivi, a Perugia controlli serrati della municipale

Nella giornata dell’8 marzo sono stati sequestrati cento mazzetti di mimose | Al mercato del sabato trovati capi di abbigliamento contraffatti


Sono proseguiti anche nel corso di questa settimana, a ritmo serrato, i controlli sul territorio da parte degli agenti della municipale di Perugia per il contrasto, in particolare, all’abusivismo commerciale. In molti casi si è trattato di operazioni congiunte pianificate insieme alla Guardia di Finanza.
Nell’area di Pian di Massiano, durante il tradizionale mercato del sabato, il 4 marzo i vigili urbani hanno provveduto al sequestro di numerosi capi di abbigliamento, borse, portafogli, ed altri beni risultati contraffatti.
Una costante e continua attività di controllo del territorio è stata riservata alla giornata dell’8 marzo, festa della donna, per contrastare i venditori abusivi di mimose.
Nell’ambito di due diverse operazioni, la prima svolta a Sant’Andrea delle Fratte, la seconda nel Centro storico di Perugia, gli agenti della polizia hanno provveduto all sequestro di oltre 100 mazzetti di mimose pronti alla vendita.
Nel corso delle verifiche di rito, effettuate durante lo specifico servizio di controllo pianificato sia la mattina che il pomeriggio dell’8 marzo, sono risultati numerosi gli operatori regolari, in quanto titolari di licenza B per il commercio su area pubblica in forma itinerante. I mazzetti di mimose sequestrati verranno consegnati nella giornata di lunedì 13 a Gesenu per procedere alla distruzione degli stessi.

Stampa