Vandali in centro storico, “Sdraiate” e rotte fioriere, divelte panchine | Denuncia alla polizia

Vandali in centro storico, “Sdraiate” e rotte fioriere, divelte panchine | Denuncia alla polizia

Gli episodi nella notte tra via Salara Vecchia e corso Mazzini | Telecamere riprendono 2 ragazzi | Aggiornamento, le foto

Aggiornamento alle ore 13.50 – Il vicesindaco Maria Elena Bececco ha sporto denuncia presso il commissariato di polizia di Spoleto in merito agli atti vandalici avvenuti intorno alle 2.30 della notte scorsa in centro storico. Secondo l’Amministrazione comunale, “si tratta di un atto di inciviltà, di un gesto increscioso e gratuito che va perseguito“.

Gli agenti di polizia e i vigili urbani si sono attivati nelle prime ore della mattina – fanno sapere dal Comune – per individuare i responsabili anche attraverso l’uso delle telecamere posizionate nella zona. In questo momento sono in corso le operazioni di ripristino.


Ci risiamo. Il centro storico di Spoleto di nuovo preso di mira dai vandali con fioriere rotte e “sdraiate”, panchine ancorate al cemento sradicate. Lo scempio notturno è andato in scena tra via Salara vecchia, via Minervio, piazza Mentana e corso Mazzini.

Le immagini di alcune delle telecamere presenti nel centro cittadino hanno ripreso due ragazzi che corrono buttando giù le fioriere. Per individuarli probabilmente non ci vorrà molto.

E’ l’ennesimo episodio in città: forse le miti temperature notturne fanno uscire di casa anche i balordi che per puro divertimento o senso di sfida passano il tempo a rovinare il patrimonio pubblico.

Ragazzate, bravate, che si spera ora abbiano conseguenze. Per il danno economico e d’immagine alla città pronta ad accogliere i turisti del ponte del primo maggio ma soprattutto per educare gli autori, giovani o giovanissimi, al senso civico.


>>> Guarda le foto


Le telecamere disseminate sul territorio quindi probabilmente daranno un volto a chi si è divertito a buttare a terra tutte le fioriere, a distruggere quelle in piazza del Mercato, a spostare panchine bloccando vicoli, tanto che i residenti hanno chiamato ad intervenire i vigili del fuoco. In piazza Torre dell’olio i vandali hanno anche buttato a terra almeno una motocicletta.

A Città di Castello nei giorni scorsi la scuola e una cooperativa privata hanno siglato un accordo per far sì che gli studenti sospesi passino il tempo nell’assistenza agli anziani. Sarebbe bello che un’iniziativa di simile potesse essere presa anche dal Comune di Spoleto per i vandali “nostrani” una volta individuati.

[Foto postate da un cittadino su Facebook]

Stampa