Ulderico Sbarra riconfermato alla segreteria di Cisl Umbria

Ulderico Sbarra riconfermato alla segreteria di Cisl Umbria

Eletti in segreteria anche Francesca Rossi, Riccardo Marcelli e Pierpaola Pietrantozzi

Ulderico Sbarra è stata riconfermato alla guida della Cisl Umbria, nella sua segreteria Francesca Rossi, Riccardo Marcelli e Pierpaola Pietrantozzi. Ad eleggerli nella giornata di oggi (17 maggio) il nuovo consiglio generale della Cisl Umbria votato dall’XI Congresso regionale, che si è riunito in una due giorni che si è sviluppata tra dibattiti e spunti di riflessione emersi a partire dalla relazione introduttiva dei lavori, presentata nella giornata di ieri (16 maggio) dal segretario generale della Cisl Umbria Ulderico Sbarra.

Per tutti i lavori è stato presente il segretario confederale Cisl Piero Ragazzini che, fatti propri i contenuti della relazione di Sbarra, ha curato le conclusioni nella giornata di oggi (17 maggio). Nel suo intervento, Ragazzini, definendo il significato dello slogan “Per la persona, per il lavoro”, ha spiegato quanto sia importante per l’organizzazione impegnarsi su questi due fronti, al quale si aggiunge quello della comunità, che per la propria coesione si fa forte di valori essenziali come quello della solidarietà e della mutualità. Pensando al lavoro futuro, il sindacato per Ragazzini dovrà rinforzare due ambiti di azione: quello europeo e quello del territorio. “Essere radicati il più possibile nel territorio per stare vicini alla gente e agli iscritti –ha detto il segretario-, sapendo che ci dovrà essere un impegno aggiuntivo nella rappresentanza dei giovani, donne e immigrati”.

“L’impegno dell’organizzazione –ha affermato Sbarra- proseguirà nel tentativo di realizzare un modello economico più adeguato e rispondente alle nuove sfide che attendono anche l’Umbria, dovremo recuperare in maniera condivisa con gli altri sindacati confederali,  le associazioni imprenditoriali e le istituzioni un clima ed un lavoro comune che rimetta al centro la persona, valorizzando il territorio, le proprie eccellenze e peculiarità”.