Tutela del cavallo nelle manifestazioni storiche, convegno nazionale a Foligno

Tutela del cavallo nelle manifestazioni storiche, convegno nazionale a Foligno

Relatori di rilevanza internazionale sabato 13 maggio a Palazzo Candiotti

“Valutazione del rischio nelle manifestazioni popolari in cui vengono impiegati equidi”. E’ questo il tema del convegno nazionale organizzato dall’Ente Giostra della Quintana in programma sabato 13 maggio, alle 8.30, nel Salone d’Onore di Palazzo Candiotti a Foligno.

La giornata di studio è stata voluta dal presidente della Commissione Tecnica Lucio Cacace che ha potuto contare sulla collaborazione del dottor Salvatore Macrì.

L’evento può fregiarsi del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Ministero della Salute, della Società Italiana Veterinari per Equini e della Federazione Italiana Giochi Storici.

Il cavallo è al centro di una giornata di studio sulla sua tutela nell’ambito delle manifestazioni storiche. Durante il convegno, dunque, verrà trattato il tema del rischio esaminando le caratteristiche morfologiche, la lotta al doping, la preparazione atletica ed i rischi che arrivano dalle varie piste di gara. Alla fine del convegno verrà presentato anche il progetto di valutazione dei tempi di recupero dei cavalli della Giostra della Quintana in seguito ai controlli effettuati durante le ultime sessioni di prova al Campo de li Giochi.

Il convegno sarà aperto dal saluto del presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli e dall’introduzione di Lucio Cacace e del colonnello Adriano Sala, presidente della Commissione Veterinaria della Fise. I lavori saranno moderati dal dottor Salvatore Macrì. Tanti gli interventi in programma: il professor Marco Pepe, Dipartimento Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia e presidente della Commissione veterinaria dell’Ente, si occuperà della valutazione e visita dei cavalli di Giostra e di palio, il dottor Gianluigi Giovagnoli, segretario Commissione Veterinaria Fise, illustrerà le caratteristiche morfologiche dei cavalli impiegati nelle varie manifestazioni, la dottoressa Sveva D’Avanzo, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, si occuperà della preparazione atletica e del rischio doping, all’architetto Walter Baldini, consulente del Ministero per il rispetto delle norme tecniche, toccherà l’illustrazione delle caratteristiche delle piste, la dottoressa Donatella Loni, del Ministero della Salute si occuperà dell’attività del Ministero e della valutazione del rischio sanitario. Poi sarà la volta di Francesco Carlini, Area Dipartimentale Eventi Storici della Fise, chiamato ad illustrare la preparazione del cavaliere e, infine, il dottor Francesco Zappulla commenterà i dati del progetto di valutazione dei tempi di recupero dei cavalli della Giostra della Quintana.