Trevi, è morto l’attore Ray Lovelock

Trevi, è morto l’attore Ray Lovelock

Si è arreso ad un tumore ma fino all’ultimo si è impegnato nel sociale | Il 28 ottobre aveva coinvolto numerosi attori per una partita a favore dell’istituto “Valenti”

Si è spento nella notte a Trevi l’attore italiano Ray Lovelock. Nato a Roma, si è spento nella sua abitazione a 67 anni, arrendendosi ad un tumore. Negli ultimi anni aveva scelto di vivere a Trevi, mostrando un grande attaccamento ed impegno per l’Umbria. L’ultima sua uscita pubblica era stata il 28 ottobre, quando, seppur in precarie condizioni di salute, aveva organizzato una partita di beneficenza.

Aveva infatti coinvolto la squadra di calcio ItalianAttori per una partita che aveva visto in campo numerosi attori italiani, da Sebastiano Somma a Luca Zingaretti. Un’iniziativa voluta per sostenere l’istituto comprensivo “Valenti” di Trevi.

Dai western alla breve carriera di cantante (insieme a Tomas Milian), Ray Lovelock viene ricordato per i film Cassandra Crossing (1976) ma anche per lungometraggi polizieschi, fino ad approdare al piccolo schermo. Tantissime le sue partecipazioni, da La Piovra 5 (1990) a Il Coraggio di Anna (1992), da Incantesimo (2001 – 2003) a Caterina e le sue figlie (2005). Da anni abitava in Umbria, dove si è sempre impegnato per il sociale. Nove anni fa fu il promotore di una partita di beneficenza a Spoleto a favore del Ceis, quindi nel 2015 l’iniziativa a Perugia con protagonisti ItalianAttori, jazzisti e dj.


Qui tutti gli articoli sull’impegno di Ray Lovelock per l’Umbria


(aggiornamento alle ore 10.25)