Top Chef Italia, ad aiutare Matteo Puccio un altro cuoco di Terni

Top Chef Italia, ad aiutare Matteo Puccio un altro cuoco di Terni

Lo spoletino – ternano tra i 5 ancora in gara a Top Chef 2 | La chef Annie Féolde lo avverte: “Attenzione che prima o poi i superpoteri finiscono”

Matteo Puccio incassa l’aiuto di un altro cuoco di Terni e prosegue la sua corsa su Top Chef Italia 2. Lo chef spoletino – ternano si salva all’ultimo soffio nella settima puntata del programma in onda sul canale Nove che vede in gara cuochi professionisti. A sfidarsi rimangono in 5, nelle tre puntate che separano i concorrenti dal traguardo: un premio di 50mila euro in gettoni d’oro.


> Top Chef, Matteo Puccio va avanti tra le polemiche


Anche questa volta, però, lo chef umbro fa discutere per i suoi atteggiamenti. Nella prima prova, infatti, non riesce a rispettare le regole del gioco: fa scoprire qual è il suo piatto tra quelli in gara e su cui lo chef ospite, il 2 stelle Michelin Moreno Cedroni, deve decidere e così perde la sfida a tavolino.

Alla fine, però, ad essere eliminato nella prima parte della puntata è Francesco. La seconda prova è complicatissima: i sei chef rimasti, divisi in due squadre, devono assaggiare al buio e ricreare un piatto di Moreno Cedroni che contiene quasi 20 ingredienti, che spaziano dal cefalo al caffè, dall’arancia candita alle noci macadamia. La squadra rossa, composta da Fabiana, Luca e Cinzia, vince sulla squadra gialla di Victoire, Matteo e Najda. Questi ultimi tre affrontano la sfida eliminazione, ma con l’aiuto – a sorpresa – di una persona di fiducia. Ed è qui che ad aiutare il 38enne umbro interviene il cuoco di Terni Michele Tarchi, che cucina nel suo ristorante, Ai Fusion. Insieme realizzano un piatto a base di quaglia. Puccio ancora una volta si salva: a lasciare Top Chef è Majda. Il giudice Mauro Colagreco però prima tiene tutti sulle spine per il verdetto: “Quante volte Matteo hai provato ad eliminare Majda, la ragazzina? Questa volta… ci sei riuscito”. Annie Féolde, però, lo mette in guardia: “Matteo, è proprio vero che sei immortale, ma attenzione che prima o poi i superpoteri finiscono”.

Stampa