Tonno avariato, due persone intossicate | Il controllo dei Nas

Tonno avariato, due persone intossicate | Il controllo dei Nas

Gli accertamenti in laboratorio sulle carni scadute

Tonno grigliato scaduto servito a due clienti, che hanno accusato un malore e sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso di Perugia. E’ scattata così la denuncia da parte dei Nas, il Nucleo Anti-sofisticazione dei carabinieri, che a loro volta,  dopo la segnalazione dei cittadini, hanno accertato, a seguito delle analisi effettuate in laboratorio, che il tonno era scaduto. Il fatto, in base a quanto raccolto da fonti ospedaliere, non sarebbe accaduto di recente, ma durante il periodo estivo.

Per i titolari del ristorante, situato nella zona del Lago Trasimeno, si configura ora l’ipotesi di reato di somministrazione di sostanze alimentari nocive. In base a quanto rilevato dalle analisi, infatti, il tonno servito ai due ignari clienti conteneva una quantità importante di istamina, di certo superiore ai limiti consentiti dalla legge. Sarebbe dunque questa la reale causa dell’intossicazione: a causa della presenza di questo composto i due clienti sarebbe dunque stati sindrome sgombroidea”, l’intossicazione da istamina appunto, che si verifica più comunemente proprio per l’ingestione di pesce. Proprio le carni di tonno sono quelle più esposte a processi di questo tipo.

©Riproduzione riservata