Todi Festival, Eugenio Guarducci riconfermato Direttore Artistico

Todi Festival, Eugenio Guarducci riconfermato Direttore Artistico

La kermesse si svolgerà dal 25 Agosto al 2 Settembre 2018 | Il teatro approda nei bar

Eugenio Guarducci sarà il direttore artistico di Todi Festival anche per l’edizione 2018, in programma a Todi dal 25 Agosto al 2 Settembre.  Il sindaco Antonino Ruggiano e la Giunta comunale hanno deciso di proseguire il percorso avviato con successo nel 2016.

L’edizione 2017 del Festival si era chiusa con numeri importanti: circa 300 artisti e ben 55 eventi – tra cui 10 spettacoli in prima nazionale – 11.000 presenze e 27 location coinvolte.

“Esprimo grande soddisfazione – afferma Antonino Ruggiano, Sindaco di Todi –  nel riscontrare la volontà del Direttore Guarducci di voler continuare nella straordinaria opera di valorizzazione del Todi Festival. Le sue idee, che coniugano la qualità artistica con la ricerca del successo dei numeri e del pubblico, corrispondono esattamente alla nostra idea di città. Una Todi che sia attraente e attrattiva, una città viva, frizzante dove si possa produrre qualità e quantità. I nostri numeri sono già in grande crescita, il lavoro del Direttore Guarducci, in tal senso, saprà essere un ulteriore volano per il nostro futuro”.

L’intento, per la trentaduesima edizione, è quello di consolidare il lavoro svolto, creando un cartellone che metta al centro del Festival gli ingredienti che hanno contribuito al successo delle due precedenti edizioni: l’innovazione e la contaminazione tra generi, potenziando le aree di particolare gradimento del pubblico. Teatro, musica, arte, letteratura, ma anche spettacoli site specific, con nomi celebri e talenti emergenti, sono gli elementi con cui il direttore artistico, Eugenio Guarducci, intende caratterizzare la prossima programmazione.

“Ringrazio il Sindaco e l’Amministrazione comunale per la rinnovata fiducia a me e al mio team che segue un percorso di rilancio ben preciso – commenta Eugenio Guarducci. Sempre pronti a valorizzare la tradizione di un Festival ormai entrato di diritto tra i principali eventi culturali della Regione Umbria, punteremo a conquistare il pubblico con format nuovi e coinvolgenti. Dopo il successo delle rassegne Todi Off e Giardini Segreti quest’anno il teatro approderà anche nei bar!”

Stampa