Da Tirana a Perugia con un lungo curriculum criminale

Da Tirana a Perugia con un lungo curriculum criminale

Gli agenti lo hanno rimpatriato immediatamente


Nella giornata di ieri alle 13:40 un cittadino di origine albanese 32enne è sbarcato dal volo proveniente da Tirana e si è presentato ai consueti controlli di frontiera. L’uomo era destinatario di un provvedimento di rigetto dell’istanza di rilascio del permesso di soggiorno della Questura di Siena, dovuta ad un corposo curriculum criminale.

Nello specifico il cittadino extracomunitario non aveva titolo per soggiornare regolarmente in Italia, perché gravato da numerosi precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, rapina, illegale detenzione di armi e spaccio di sostanze stupefacenti, nonché un tentato omicidio che gli aveva aperto le porte del carcere nel 2004.

Per questo la Questura di Siena aveva già rigettato l’istanza di permesso di soggiorno ed era stato allontanato dall’Italia. Nonostante l’uomo adducesse a propria giustificazione che doveva per forza raggiungere alcuni familiari a Siena gli è stato impedito di oltrepassare la frontiera. Ritenendo che vi fossero elementi concreti per valutare lo straniero pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica, i poliziotti hanno optato per il respingimento. Imbarcato nuovamente sul medesimo volo, l’uomo non ha opposto resistenza ed è stato rimpatriato.

Stampa