Terremoto, tutto ok per le scuole di Spoleto dopo scossa del 2 gennaio

Terremoto, tutto ok per le scuole di Spoleto dopo scossa del 2 gennaio

Lunedì 9 apertura regolare per tutti i plessi | Lo Scientifico rimane nella sede di V.lo San Matteo

Dopo la scossa di magnitudo 4.1 di lunedì 2 gennaio i tecnici del Comune di Spoleto hanno effettuato, nella giornata di ieri ( 4 gennaio ndr.) e di oggi, una serie di sopralluoghi nei plessi scolastici di competenza dell’Amministrazione comunale. Dalle verifiche fatte non risultano danni strutturali o si registrano situazioni di criticità.

L’apertura delle scuole è regolarmente prevista per lunedì prossimo, 9 gennaio. 

Dunque tutti gli istituti di istruzione riapriranno regolarmente i battenti, inclusi quelli che sono sotto la competenza della Provincia, come ad esempio il Liceo Scientifico A.Volta, istituto più volte  al centro, nei mesi scorsi, di una querelle sulla presunta insicurezza dello stabile di V.lo San Matteo (CLICCA QUI).

A fare chiarezza proprio sulla situazione dello Scientifico, ci pensa questa volta la Dirigente, Prof.ssa Roberta Galassi che in una circolare spedita agli studenti e ai genitori fa il punto sulla condizione attuale dell’immobile in uso al Liceo.

“Si comunica che, a fronte di ns. specifica richiesta, la Provincia di Perugia, con nota del 20/12/2016, ha fatto presente che ‘per il Liceo Scientifico A. Volta non ricorrono condizioni ostative all’utilizzo dell’immobile per il quale era ed è destinato’ e ha confermato che il competente Ufficio di Area Edilizia ha avviato un percorso di rifunzionalizzazione dell’IPSIA che sarà consegnato entro febbraio 2017.

“Ciò premesso– prosegue la circolare della Galassi- considerato che ad oggi non sono pervenute ulteriori o diverse comunicazioni, considerando anche che i sopralluoghi effettuati in data 04 gennaio 2017  hanno dato esito positivo,  tenuto conto di quanto dichiarato dai competenti Uffici Tecnici della Provincia, dell’opportunità e del vantaggio didattico, si comunica che, in attesa che a febbraio sia consegnata, come confermato, la nuova sede dell’IPSIA, le classi di Liceo Scientifico permarranno nella sede di v.lo S. Matteo”.

Una risoluzione che la Dirigente specifica “è stata adottata alla luce del giudizio positivo sulla sicurezza dei luoghi dato dall’ente preposto e della responsabilità sulla continuità didattica atta al miglior esercizio dell’attività docente e discente”. 

Si apre dunque una nuova fase in cui, anche alla luce di quanto si potrebbe desumere dalla stessa circolare della Dirigente Galassi, gli studenti  potrebbero anche rimanere in V.lo San Matteo sino al termine dell’anno scolastico regolare. Si potrebbe così evitare la migrazione all’IPSIA e la conseguente  ripartizione dei turni di lezione sia alla mattina che al pomeriggio, soluzione che avrebbe diviso i genitori degli studenti dello Scientifico (il Comitato dei Genitori e tutti  coloro che invece non ne fanno parte ndr.) sull’opportunità di abbandonare alla metà dell’anno scolastico in corso una sede che tutte le autorità competenti, più volte, hanno ribadito essere in regola dal punto di vista strutturale.

Riproduzione riservata