Terni, sportello unico per cultura | Armillei “D’accordo con M5S e Forza Italia”

Terni, sportello unico per cultura | Armillei “D’accordo con M5S e Forza Italia”

L’assessore alla cultura recepisce positivamente le aperture dell’opposizione

Giorgio Armillei, assessore alla Cultura di Terni

La proposta dei consiglieri M5S di creare uno sportello unico per semplificare le attività burocratiche nella realizzazione di eventi e iniziative culturali mi sembra davvero buona. Rendere l’amministrazione accogliente verso l’iniziativa imprenditoriale o no profit legata alla cultura è cruciale. Lo è anche rinnovare l’uso degli spazi urbani attraverso le iniziative nel campo della cultura e dello spettacolo dal vivo, a beneficio di una serie di interessi collettivi tra cui anche quello alla sicurezza urbana. Più cultura e più spettacolo significano più sicurezza e più tranquillità, significano una città viva. Massima collaborazione da parte mia sul tema anche con Forza Italia dal quale ho grande conforto per la convergenza di posizioni diverse sulla necessità di semplificare il fardello burocratico che opprime le iniziative imprenditoriali e no profit nel campo della cultura. Leggo ora della proposta del consigliere Francesco Maria Ferranti FI e del suo gruppo. “Sull’esempio di quanto attuato anche recentemente nel comune di Milano chiederemo al consiglio con un atto d’ indirizzo di attivare uno sportello unico per la cultura e per gli eventi”. Ottima idea. Quando si tratta di riformare non ci sono destra o sinistra: ci sono soltanto riformismo e conservatorismo.

Stampa