Terni, rivoluzione Ztl | Nuovi varchi, sensi unici e aree pedonali | La nuova mappa

Terni, rivoluzione Ztl | Nuovi varchi, sensi unici e aree pedonali | La nuova mappa

Periodo di prova nel mese di dicembre, dal 2018 scatteranno le multe

Rivoluzione Ztl, dopo un periodo di prova nel mese di dicembre, a partire dal 1° gennaio 2018, la viabilità nel centro di Terni subirà importanti modifiche. Ztl e aree pedonali leggermente estese, nuovi varchi elettronici e orari modificati. A definire il nuovo assetto della Ztl è la delibera di giunta numero 312 dello scorso 8 novembre.

La nuova Ztl

La nuova Ztl

I varchi elettronici, che inizieranno a lavorare in automatico dal primo gennaio (il mese di dicembre servirà come periodo guida per gli automobilisti che dovranno abituarsi alle muove regole), saranno dieci di più, 24 in tutto, e uno di questi sarà posizionato in Via San Nicandro, la via che costeggia il Mercato coperto: “Non vi è in questo riassetto alcuna modifica alla perimetrazione della Zona a traffico limitatosi legge nella deliberase non in misura marginale e funzionale in via San Nicandro lato sinistro, dove insiste un nuovo varco in accesso e si è resa necessaria la sagomatura del marciapiede e lo spostamento dell’ingresso su Lungonera Cimarelli. Aumentano invece all’intemo della Ztl le aree pedonali, in quanto le stesse, prima gestite come aree vietate ad ogni tipo di circolazione, ora divengono a tutti gli effetti Aree pedonali sotto controllo dei varchi elettronici, utilizzabili dopo la modifica al Codice della Strada”.

Dal primo gennaio dunque, niente scuse per gli automobilisti distratti, gli occhi elettronici inizieranno a fotografare i trasgressori e, a quel punto, la multa bisognerà pagarla. I varchi già presenti nella Ztl sono quelli di via delle Portelle e via Corona (in ingresso), corso Vecchio (area pedonale), via Carrara (due in entrata e uscita), via Garibaldi (in uscita), piazza Europa, via del Vescovado, Porta Sant’Angelo, via Istria e via Cassian Bon (in ingresso); via Barbarasa, via Istria e via Roma (in uscita).

La vecchia Ztl

                                                      La vecchia Ztl

I nuovi verranno invece installati in via del Comune vecchio, corso Tacito, piazza della Repubblica, via Roma, piazza Solferino e largo Passavanti (area pedonale); via San Nicandro (in entrata), via Faustini (in uscita), corso Tacito in area pedonale e via Camporeali (in entrata).

Gli orari di funzionamento non saranno molto difformi da quelli attualmente in vigore: “h24 ad eccezione dei varchi 1 e 2 di via delle Portelle e via Corona che, dalle ore 7 alle ore 21 non saranno attivi, e consentiranno il libero accesso. I varchi invece al controllo delle Aree pedonali saranno attivi h24, eccetto che nelle due fasce orarie 8.00-11.00 e 15.00-18.00 in cui non saranno attivi, e quindi consentiranno il libero accesso ai residenti ed a tutti i veicoli, comunque autorizzati all’accesso alla Ztl”.

Proprio per far fronte alle esigenze di percorrenza delle fasce comprese tra le 8.00 e le 11.00 e le 15.00 e le 18.00, si sono rese necessarie alcune modifiche anche ai sensi unici: “Per tale motivo occorre organizzare la circolazione in tali zone in maniera da garantire fluidità e sicurezza anche in tali orari – si legge nella delibera – istituendo dei sensi unici di marcia su alcune vie, per evitare congestioni causate soprattutto dai mezzi più ingombranti che oggi si incrociano nei due sensi di marcia. Inoltre alcune vie saranno invertite nel senso di percorrenza per agevolare gli ingressi e le uscite da e per il Centro storico. Saranno quindi organizzati a senso unico: 1) Via San Nicandro da viaa dell’Ospedale a via Carrara nella direzione così individuata; 2) Via Camporeali da via Fratti a via Primo Maggio nella direzione così individuata; 3) Corso Vecchio da piazza Corona a via Beccaria nella direzione così individuata; 4) Via Roma da piazza Europa a piazza Briccialdi nella direzione così individuata; 5) Via Tre Colonne da via Cavour a viaa Aminale nella direzione così individuata”.