Terni, fumo anomalo dal camino dell’inceneritore | Aggiornamenti: analisi dell’Arpa in corso

Principio d’incendio sviluppato da un locale caldaia spento dai vigili del fuoco | Comitato No inceneritori torna all’attacco | Video e foto

Aggiornamento ore 11:20 del 3 marzo – I tecnici dell’Arpa dell’Umbria sono intervenuti soltanto questa mattina all’inceneritore di Maratta dove ieri sera si è sviluppato un principio d’incendio che ha interessato una caldaia. L’Agenzia regionale per l’ambiente sta effettuando in queste ore alcune valutazioni tecniche per capire se le fiamme hanno provocato la combustione di sostanze particolari e se ci siano state emissioni potenzialmente pericolose. A rassicurare su questo punto erano già stati i vigili del fuoco nella serata di ieri – intervenuti sul posto con tre mezzi – che avevano spiegato che la nube sprigionatasi dall’impianto di termovalorizzazione era solo vapor acqueo dovuto all’intervento dell’impianto di spegnimento automatico.

Intanto dopo l’episodio di ieri sera torna all’attacco il Comitato No inceneritori, che parla di “ennesimo incidente”. “Ricordiamo infatti che dal 2015 ad oggi i due inceneritori – sostiene il comitato – hanno sommato una serie di incidenti con conseguenti emissioni incontrollate per qualche ora. Inutile nascondere che la pericolosità di un inceneritore si da anche in questi momenti, e la vicinanza dei due inceneritori con la città rende tutto ancora più complicato. Vogliamo entro domani un report dettagliato sui fatti accaduti, e che si pronuncino Arpa, Asl e Comune”.


Aggiornamento ore 22.55 – Tre squadre dei Vigili del fuoco di Terni stanno lavorando in questi minuti per spegnere il principio di incendio che si sarebbe sviluppato dal locale caldaia del termovalorizzatore di Maratta.

La densa nube di finceneritore-terniumo che si è alzata dal camino dello stabilimento, e dal locale attiguo, secondo quanto è stato riferito, sarebbe composta da vapor acqueo, ma alcuni residenti, allarmati dalle dense colonne di fumo, hanno anche avvertito un odore irrespirabile nell’aria. Probabilmente, soltanto domani, si avranno alcuni dati relativi al campionamento dell’aria per stabilire con esattezza se il fumo sprigionato dal camino fosse solo vapor acqueo o contenesse anche alcune sostanze potenzialmente nocive.


inceneritore-terniI vigili del fuoco di Terni stanno intervenendo in questi minuti per una verifica all’inceneritore di Maratta per verificare le cause del fumo anomalo che fuoriesce dal camino e da una parte dell’edificio. Non è chiaro al momento se si possa trattare di un ininceneritore-maratta-ternicendio o di un malfunzionamento dell’impianto.

Sul posto dovrebbero arrivare a breve anche i tecnici dell’Arpa per verificare eventuali anomalie sulle emissioni. Dall’esterno si avverte infatti un forte odore.