Smog, Confcommercio Terni propone navette elettriche per le merci

Smog, Confcommercio Terni propone navette elettriche per le merci

L’associazione incontra l’assessore Giacchetti sul tema della mobilità e dell’ordinanza antismog, chiesta una migliore comunicazione

Favorire la salvaguardia della salute dell’intera comunità cittadina; realizzare una comunicazione del provvedimento più chiara ed efficace: è su questi due fronti l’impegno comune di Confcommercio e Comune di Terni in relazione all’ordinanza ‘Antismog’ che entrerà in vigore il prossimo 6 novembre e fino al 31 marzo.


Terni, ordinanza antismog | Stop al traffico e zona zero


Il presidente Confcommercio Terni Stefano Lupi e il vice Mirko Zitti hanno incontrato su questo tema l’assessore comunale Emilio Giacchetti, sottolineando il problema della comunicazioni dei contenuti del provvedimento, visto che gli operatori commerciali, sulla base delle esperienze già vissute, sanno bene come una inadeguata informazione generi comunque un minore afflusso di persone anche nei giorni in cui la circolazione sarebbe invece consentita. E questo amplifica i disagi per i commercianti.

Il confronto ha offerto l’occasione per affrontare, più in generale, il tema della mobilità cittadina  e delle ripercussioni della stessa sulla qualità dell’aria. “Abbiamo preannunciato all’assessore – afferma il presidente Confcommercio Terni Stefano Lupi – che nei prossimi giorni presenteremo alcune idee progettuali innovative che potrebbero avere un impatto significativo sulla quantità e qualità dei flussi veicolari in città, nella consapevolezza che il ruolo di una associazione di rappresentanza è quella di promuovere concretamente il cambiamento nel funzionamento della città, chiedendo all’Amministrazione  scelte conseguenti.

Siamo convinti che con l’evoluzione verso nuovi modelli di funzionamento urbano e di cambiamenti nei comportamenti collettivi, si possono realizzare, anche nella  nostra città, le condizioni per un miglioramento nella qualità della vita, ma anche importanti potenzialità di sviluppo economico. Pensiamo all’utilizzo della piattaforma logistica quale strumento per creare un nuovo modello distributivo delle merci. Navette elettriche per la consegna in città delle merci, abbattendo in tal modo il traffico veicolare, contribuendo al miglioramento delle condizioni ambientali. La stessa Ast dovrebbe pensare a decentrare i propri magazzini inibendo in tal modo il traffico dei camion in ingresso ed uscita da Prisciano”.

L’ordinanza – ricorda Confcommercio Terni – fa riferimento alle giornate programmate di chiusura al traffico con cui, nel periodo invernale il lunedì e il martedì nelle fasce orarie 8,30 – 12,30 e 15,30 – 19,30, è vietata nelle aree urbane, quali la Zona Zero e la Zona di Salvaguardia Ambientale, la circolazione di alcune categorie di veicoli. La zona interessata è più ampia della attuale Ztl ma, al fine di consentire la fruizione dei posti auto, è stato invece consentito l’accesso ai grandi parcheggi di attestamento e alle strade che li collegano. Per eventuali ulteriori informazioni e dettagli sull’ordinanza, i cittadini  possono rivolgersi  anche  agli uffici Confcommercio a Terni, in Largo Frankl n. 10.