Terni, a scuola nasce il giardino delle farfalle

Terni, a scuola nasce il giardino delle farfalle

Progetto del Laboratorio di Educazione Ambientale del Comune

Venerdì 27 aprile alle ore 10 nella sede del Laboratorio di Educazione Ambientale Aula Verde in via XX Settembre 55 (scuola statale XX Settembre), ci sarà l’inaugurazione del giardino delle farfalle e verrà illustrato il progetto.

Il Giardino delle farfalle del Laboratorio di Educazione Ambientale del Comune di Terni è un nuovo percorso educativo per le bambine e i bambini realizzato insieme all’ ASM Terni S.p.A., con cui il Laboratorio collabora già da tempo per attività didattiche legate alla raccolta differenziata e al riciclo.

“Con il trasferimento del Laboratorio di Educazione Ambientale Aula Verde nella Scuola XX Settembrespiegano i responsabili dei servizi comunalie la disponibilità dell’ampio spazio esterno dedicato, è nata l’idea di realizzare un giardino didattico fruibile dai bambini e dalle bambine delle sezioni A,B e C della Scuola dell’Infanzia XX Settembre e da tutti gli utenti del Laboratorio.
In particolare, si tratta del nuovo Giardino delle farfalle, che ospiterà un ulivo, alcune piante di buddleja, essenze di rosmarino, lavanda, salvia, finocchio selvatico e il basilico, tutte piante o arbusti adatti ad attirare farfalle. Le popolazioni di farfalle, che sono anche bioindicatori della qualità dell’aria, risultano purtroppo sempre più esigue e isolate, a causa di alcuni fattori quali la cementificazione, la meccanizzazione dell’agricoltura e il massiccio utilizzo di diserbanti e insetticidi. Con la riduzione delle siepi e la rarefazione delle piante spontanee, questi splendidi e utili lepidotteri, già provati dalla scarsa selettività degli insetticidi, faticano sempre di più a trovare ambienti protetti e ricchi di cibo”.

Realizzare un giardino per le farfalle non ha dunque un valore puramente estetico o educativo, ma significa mettere a disposizione della collettività un allestimento vegetale ideale per osservazioni naturalistiche, per apprezzare e contribuire concretamente all’alimentazione e moltiplicazione delle farfalle, un piccolo ma concreto esempio dedicato e finalizzato agli alunni ospiti del Laboratorio e ai docenti accompagnatori. Infatti ogni giardino può costituire un’oasi dove le farfalle possono nutrirsi, riprodursi, sostare durante gli spostamenti e contribuisce a formare degli importanti “ponti” tra le aree naturali ancora esistenti.

Le attività con i bambini hanno avuto inizio lunedì 16 aprile e si concluderanno venerdì 27 aprile. Il percorso è strutturato in due incontri per ogni classe: in occasione del primo appuntamento, si conoscerà il ciclo vitale delle farfalle, l’anatomia, le specie e in particolare quelle presenti sul nostro territorio, il loro habitat e le piante nutrici grazie agli studi all’entomologa Maria Sibylla Merian, che ne fu un’appassionata e instancabile studiosa.

In occasione del secondo appuntamento, la messa a dimora delle piante nutrici, realizzando una siepe di circa 20 mt. di lunghezza. Nell’ultimo appuntamento, previsto per venerdì 27 aprile alle ore 10 ci sarà, infine, l’inaugurazione del giardino e verrà illustrato il progetto, con la partecipazione di Vincenza Farinelli dirigente della Direzione Servizi Educativi e Scolastici del Comune di Terni, Paolo Ricci e Stefano Tirinzi, rispettivamente Presidente e Direttore Generale di ASM Terni S.p.A., Teresa Assunta Fiorillo, dirigente scolastica della Direzione Didattica San Giovanni.

Stampa