Il successo di Expo Casa, la soddisfazione del Presidente Epta Aldo Amoni

Il successo di Expo Casa, la soddisfazione del Presidente Epta Aldo Amoni

Amoni, “Crisi tutt’altro che superata, un evento come il nostro riesce a dare ossigeno alle imprese presenti”

La XXXVI edizione di Expo Casa si è appena conclusa con il segno positivo, confermando la crescita degli eventi organizzati da Epta Confcommercio Umbria. Il Presidente di Epta, Aldo Amoni, spiega l’importanza di questo risultato.

Abbiamo fortemente creduto nell’evoluzione di questo evento, non perché non andasse bene come era ma perché crediamo sia necessario crescere e guardare sempre al futuro. Grazie alla partnership con l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia abbiamo centrato l’obiettivo e stiamo portando Expo Casa alla ribalta nazionale, coinvolgendo espositori da tutta Italia e offrendo anche ai professionisti e agli operatori di settore un luogo dove relazionarsi e trovare nuovi spunti.

Tutto ciò serve anche e soprattutto per stimolare l’economia e lo sviluppo degli affari della nostra Regione e di tutti quelli che hanno creduto in noi e sono diventati parte di questa avventura.
I nostri espositori hanno fatto grandi affari e ottenuto moltissimi contatti in questa edizione. Un risultato non da poco in questo momento così difficile per l’economia.

La crisi è tutt’altro che superata, specie in Umbria, e un evento come il nostro è riuscito a dare un po’ di ossigeno alle imprese presenti e al mercato del turismo, visto che molte strutture ricettive della zona hanno riscontrato un aumento consistente delle presenze. È questa la nostra missione, in quanto società di Confcommercio e siamo soddisfatti di aver raggiunto risultati importanti e di aver creato una vetrina così prestigiosa per le aziende partecipanti. 

Epta è decisamente una società alla ribalta, che ha in serbo per le imprese e per il pubblico tanti eventi, nuovi e vecchi, tutti organizzati con passione e con impegno. Per questo riusciamo ad attrarre ogni volta migliaia di visitatori. 
Io e i miei collaboratori abbiamo deciso di rivedere e far evolvere tutte le nostre manifestazioni, puntando a innovazione, qualità e sviluppo nazionale e internazionale. Sappiamo che sono obiettivi molto grandi, ma crediamo che siano conseguibili e che contribuiranno alla ripresa economia di tutto il settore.”

Stampa