Strade e verde, Comune Foligno cerca sostituto per la Fils

Strade e verde, Comune Foligno cerca sostituto per la Fils

Dopo la liquidazione della società emanate due gare dal Comune da 2,5 milioni per le manutenzioni per il prossimo triennio

Il Comune di Foligno cerca ditte che si occupino di manutenzione stradale e del verde pubblico dopo la liquidazione della Fils. Mentre sono in corso polemiche politiche e da parte dei sindacati per le decisioni prese dalla Giunta Mismetti sull’azienda municipalizzata, l’ente va avanti per la sua strada, con l’obiettivo di mantenere i servizi di manutenzione attraverso altri soggetti.

In particolare il Comune di Foligno ha indetto due gare in questi giorni, per un totale di circa 2,5 milioni (più Iva e oneri) per il prossimo triennio. La prima è relativa all’affidamento, per tre anni, del servizio di global service di manutenzione del patrimonio stradale. Il valore è di 1,3 milioni circa al netto di Iva ed oneri.

In particolare per quanto riguarda gli interventi programmati e reperibilità a corpo, per la pulizia delle caditoie stradali è previsto un importo totale nel triennio di circa 389mila euro, per il rattoppo delle buche di 516mila, mentre il canone di reperibilità di 40mila euro. Per gli interventi a chiamata a misura, invece, in totale sono previsti nel triennio altri 393mila euro, di cui 315mila per la manutenzione della segnaletica verticale, toponomastica e rilevamenti, 12mila euro per la fornitura e posa in opera di segnaletica verticale e toponomastica e 66mila euro per il pronto intervento a chiamata. Nella determina si evidenzia che il contratto “potrebbe essere esteso fino a 78 mesi”. Con il valore stimato dell’affidamento del servizio che quindi ammonterebbe a oltre 3,4 milioni di euro, sempre oltre a Iva ed oneri.

Per quanto riguarda invece la manutenzione e gestione del verde pubblico, la gara – anche in questo caso triennale – ha un valore complessivo di circa 1 milione e 112mila euro, più Iva e oneri. Tra le spese previste c’è anche la cancellazione delle scritte murarie, per un impegno di spesa di 8mila euro per ogni anno (24mila euro in totali). Anche in questo caso si ipotizza la proroga del contratto per altri 3 anni.