Stracastello ai nastri di partenza, presentata la 35^ edizione | Novità e conferme

Stracastello ai nastri di partenza, presentata la 35^ edizione | Novità e conferme

La settimana dell’evento inizia il 4 settembre e culminerà con la corsa dell’11 | La gara diventa “competitiva”, sabato 10 settembre arriva Pupi Avati

E’ stata ufficialmente presentata, questa mattina (giovedì 1 settembre) nella Sala riunioni dell’Hotel Tiferno, la 35^ edizione della Stracastello. All’appuntamento con la stampa erano presenti il responsabile della manifestazione Angelo Benedetti, il Presidente del Lions Club Città di Castello Geronimo Vercillo, Giancarlo Radici degli Amici del Cuore, Riccardo Bigotti in rappresentanza dell’Istituto San Francesco di Sales e il responsabile dell’Ufficio pastorale diocesano Fabrizio Foiani. “Sarà un programma breve ma intenso quello della settimana che porterà alla corsa di domenica 11 settembre – ha esordito BenedettiAnche quest’anno sono tante le associazioni che hanno voluto partecipare, segnale evidente che l’evento continua ad avere una grande importanza”.

Il responsabile della manifestazione ha poi illustrato gli eventi in scaletta a partire da domenica 4 settembre quando, dalle 11.15, si aprirà ufficialmente la settimana della Stracastello con la Santa Messa a Santa Maria Maggiore e la benedizione delle maglie. Lunedì 5 settembre al Nuovo Cinema Castello di Piazza Gioberti, dalle 21, avrà luogo la proiezione del film censurato “Cristiada”, pellicola sulla resistenza dei cristiani all’ateismo di Stato nel Messico di fine anni ’20 (Ingresso libero). Sabato 10, nella stessa location, sempre alle 21, ci sarà un incontro con il famosissimo regista Pupi Avati, dal titolo “Amare le differenze per un amore che fa la differenza”, una riflessione socio culturale sulla bellezza delle differenze sessuali. Domenica 11, infine, dalle 9.45, inizia la giornata clou con lo schieramento dei partecipanti in Piazza Gabriotti; alle ore 10 via alla gara da Corso Cavour; in Piazza Matteotti, dalle 11.30, classifiche, curiosità e premiazione di singoli e gruppi partecipanti. Alle ore 13, come spiegato da Foiani, ci sarà il pranzo di beneficenza “Famiglie insieme” al chiostro di San Michele Arcangelo mentre alle 15 “Famiglie in gioco” con giochi a squadre itineranti per bambini e adulti lungo le vie e le piazze del centro storico (Piazza Matteotti, Piazza Fanti, Piazza Gabriotti, Largo Amedeo Corsi). Alle 18.30, infine, la Santa Messa celebrata dal Vescovo Mons. Domencio Cancian in Piazza Matteotti.

Benedetti ha poi parlato del tradizionale “libretto” della Stracastello, “da anni un appuntamento fisso, diventato anche oggetto di collezione”, all’interno del quale, quest’anno spiccano le collaborazioni degli Amici del Cuore, al loro 25° anno di vita, e delle Salesiane, che hanno invece compiuto due secoli. Per Radici degli Amici del Cuore, uno dei promotori e pionieri della manifestazione, si è trattato di “un tuffo nel passato. La nostra associazione – ha aggiunto – si è posta l’obiettivo di far avere il defibrillatore a tutte le palestre delle rispettive scuole tifernati, impegnandosi anche ad organizzare corsi per gli operatori”. Bigotti ha invece approfittato per ricordare che, domenica 4 settembre, sarà inaugurata la mostra che celebra i 200 anni delle Salesiane, “un grande excursus storico dell’Istituto a partire dal suo anno di fondazione”.

Nel libretto, ha aggiunto Benedetti, sono ricordati anche i compianti Ubaldo “Baldino” Mariucci, “autore di tante esposizioni dedicate alla Stracastello”, e Mario Mari detto “Mariolone”, “una faccia bella della corsa, che non ha mai saltato un’edizione: una rappresentanza perfetta di chi, anche con un handicap, non abbassa mai la testa”.

La novità più importante di questa edizione vede la gara di domenica 11 diventare competitiva, secondo le nuove leggi. “Ci sono delle regole da rispettare – ha detto il responsabile della manifestazione – e noi abbiamo dovuto adeguarci, sperando ovviamente che questo non comporti nessun tipo di cambiamento. Vogliamo ancora continuare a vedere mamme con il passeggino e cani con il pettorale partecipare alla corsa”.

Per chi vorrà passare solo una giornata di aggregazione sociale e di svago, e per tutti coloro che non sono tesserati con un’associazione sportiva, ci sarà un pettorale con la dicitura “NC” (Non Classificabile). Di conseguenza potranno concorrere ai premi finali solo coloro che saranno in possesso di un certificato medico valido per l’attività agonistica o i tesserati Fidal. Condizioni necessarie, quest’ultime, per le iscrizioni alla corsa competitiva (al costo di 7 euro) nei seguenti punti: Scarcelli, Aci, Scarpe & Sport, Sportime a Sansepolcro e Piazza Matteotti (casetta davanti Casse di Risparmio dell’Umbria) Il percorso di 3 km è quello (non competitivo) dedicato ai ragazzi dai 0 ai 14 anni mentre quello da 10 km è quello competitivo, con partenza da Corso Cavour e arrivo in Piazza Matteotti

Il presidente del Lions Vercillo ha infine sottolineato “il valore aggregativo, prima che competitivo, dell’evento, che da sempre da giusto risalto alla famiglia, ai giovani e allo sport” e ha poi ricordato l’appuntamento solidale a favore delle popolazioni terremotate organizzato dalla sua associazione per l’8 settembre, “Amatrice…nando”, dove sarà offerto un piatto di pasta e del vino sotto le Logge Bufalini con un’offerta minima di 5 euro.

Stampa