SMANTELLATA DAI CARABINIERI CASA A LUCI ROSSE IN CENTRO STORICO. I MILITARI SI SONO FINTI CLIENTI.

SMANTELLATA DAI CARABINIERI CASA A LUCI ROSSE IN CENTRO STORICO. I MILITARI SI SONO FINTI CLIENTI.

Smantella dai carabinieri una casa d'appuntamento cinese in pieno centro storico a Foligno. L'attività d'indagine dei militari della Compagnia di Foligno, al comando del capitano Andrea Mattei, era in atto da giorni a seguito di segnalazioni che descrivevano strani via vai intorno ad un'abitazione del centro storico. Quando il perchè di quel movimento di gente è stato chiarito – e si trattava di prostituzione – è scattato il blitz che si è conclusonella tarda serata di ieri,mentre l'indagine è ancora in corso. Due militari in borghese del Nucleo operativo, si sono finti clienti e sono entrati nell'appartamento. Ad accoglierli hanno trovato una cinese di 47 anni che parlando l'Italiano abbastanza bene ha dettagliato prezzi e prestazioni. Cinquanta euro a rapporto con accessori,quali contraccettivi,compresi. A prostituirsi era un'altra cinese di 37 anni. A quel punto i militari hanno svelato la loro identità e le due donne sono state condotte in caserma. Entrambe sono risultate clandestine. La stranierà di 47 anni è stata arrestata per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. La donna,oltre a gestire appuntamenti e clienti della connazionale,ne ricavava anche un guadagno. La 37enne è stata invece avviata alle procedure di espulsione. Nell'abitazione sono stati rinvenuti anche un migliaio di euro in contanti, posti sotto sequestro poiché ritenuti provento dell'attività di prostituzione. L'indagine,come detto,non è conclusa e mira a chiarire come le due stranieri abbiano raggiunto Foligno ed anche a rintracciare che le ha favorite.