S’infuria per la precedenza e prende a bastonate il camioncino Tsa

S’infuria per la precedenza e prende a bastonate il camioncino Tsa

Scena da brivido a Magione, i presenti chiamano aiuto. L’operaio si chiude nella cabina

Ha sporto denuncia il dipendete della Trasimeno Servizi Ambientali che martedì mattina è stato aggredito da un automobilista per un diverbio dovuto ad una precedenza. Il fatto è avvenuto a Magione, all’altezza del sottopassaggio ferroviari di viale Umbria. Qui il camioncino Tsa e una vettura hanno trovato difficoltà nello stabilire chi dovesse passare per primo e ne è nata una piccola discussione. Nel frattempo però è sopraggiunto un 35enne perugino che si è infuriato. L’uomo è sceso dal mezzo e ha tentato di scagliarsi contro l’addetto del servizio rifiuti. Una scena, a detta dei presenti, da film d’azione.

Scena di ordinaria follia

L’operaio ha fatto appena in tempo a risalire sul mezzo e chiudere le sicure, quando l’automobilista ha afferrato dal cassone del camion un palo e ha iniziato a prendere a bastonate il camioncino. Diversi colpi all’abitacolo, tanto che alla fine ha stroncato la maniglia di apertura. Nel frattempo i presenti hanno chiamato aiuto e sul posto sono arrivati sia i carabinieri che gli agenti della polizia municipale di Magione. Intanto però, avvertito il suono delle sirene, l’aggressore era già risalito in macchina e si era allontanato dal posto. Grazie al numero di targa e al modello del veicolo la polizia locale ha già identificato il 35enne verso il quale è stata sporta regolare denuncia.

La denuncia

Una mattina di delirio insomma anche se adesso sarà il protagonista della sfuriata a dover spiegare i motivi del suo comportamento quando verrà chiamato dagli inquirenti a risponderne. La motivazione della precedenza e del rallentamento alla circolazione pare un po’ magra, quelli che in gergo vengono definiti “futili motivi”. Ci sono poi i danni al veicolo dell’azienda che si occupa della raccolta rifiuti. Il caso è ora in mano agli agenti guidati dal comandante dell municipale Mario Rubechini.

(s.m.)

Stampa