A Sigillo tutti a scuola “senza zaino”

A Sigillo tutti a scuola “senza zaino”

I ragazzi della prima dell’Istituto “Don Domenico Bartoletti” protagonisti di una modalità didattica tutta nuova

All’istituto “Don Domenico Bartoletti” di Sigillo l’Epifania ha lasciato una calza ricca di sorprese per i ragazzi della prima classe primaria la quale, da quest’anno, si è avviata con il modulo sperimentale “senza zaino”, che prevede la piena condivisione dei ragazzi, suddivisi in gruppi di 4 alunni, della cancelleria scolastica utilizzata quotidianamente a scuola e anche di nuove modalità didattiche completamente diverse dalla scuola tradizionale.

Oltre all’utilizzo di una lavagna elettronica touch screen da 65” (ultima generazione scuola 3.0) vengono utilizzati tappeti per la “zona relax” e un’apposita area biblioteca dove gli alunni lasciano, in singoli nidi d’ape nominativi, i propri libri di testo prelevando per casa solo quelli necessari per i compiti del giorno successivo: ecco perché si chiama “senza zaino”, in quanto i libri trasportati sono esclusivamente quelli necessari, mentre tutto il resto resta in aula.

L’Amministrazione comunale di Sigillo commenta, attraverso le parole del sindaco Riccardo Coletti, l’importante investimento sostenuto a favore di questa nuova metodologia didattica: “Abbiamo investito oltre 6.500 euro in tecnologie ed arredi in linea con questo nuovo metodo ‘senza zaino’, che speriamo possa essere replicato anche nel nuovo corso di primaria l’anno prossimo. Grazie alla disponibilità dei docenti, la nostra azione amministrativa vuol essere di pieno sostegno a queste nuove metodologie scolastiche che interessano i ragazzi di Sigillo in ambienti didatticamente adeguati e che potrebbero fungere anche da richiamo per una implementazione di popolazione scolastica da altri plessi. L’offerta formativa si arricchisce di una strumentazione importante che riteniamo assolutamente doverosa per chi, come noi, da sempre crede che la scuola sia il principale formatore dei cittadini di domani”.

Stampa