Serie B, Ternana-Salernitana 1-0 | Avenatti tiene a galla le Fere

Serie B, Ternana-Salernitana 1-0 | Avenatti tiene a galla le Fere

Gol nel primo tempo e qualche distrazione di troppo | Rossoverdi continuano la rincorsa salvezza

Mister Liverani non cambia per mantenere vive le speranze salvezza della Ternana, chiamata in casa ad affrontare il temibile match interno contro la Salernitana che punta, invece, a rimanere agganciata al treno playoff.

Unica novità rossoverde è Di Noia per Coppola, mentre Germoni riprende il posto in fascia al posto di Rossi. Per il resto confermato il blocco di centrocampo e il tridente Falletti-Avenatti e Palombi.

La gara parte subito a ritmi alti e nei primi dieci minuti, prima Avenatti per la Ternana, poi Improta per la Salernitana, mettono in apprensione le difese avversarie. Ma al primo vero affondo la Ternana trova il gol del vantaggio: cross di Ledesma da calcio di punizione corto, spizzata di Petriccione e Avenatti irrompe di testa mettendo alle spalle di Gomis.

Lo stesso Ledesma, cinque minuti dopo, sbaglia una clamorosa palla in appoggio; Coda parte in contropiede, ma Aresti è decisivo in uscite nel salvare la propria porta. Le squadre si affrontano a viso aperto e le difese soffrono. Su capovolgimento di fronte, perfetto lancio di Ledesma per Palombi che non centra la porta su Gomis in uscita. Lo stesso portiere ospite è chiamato a un grande intervento su tiro al volo di Petriccione al 32′ e, al 36′, deve ripetersi su tiro di Palombi da dentro l’area di rigore.

La Salernitana risponde al 40′ con una bella discesa dell’ex Vitale che mette al centro per Improta, ma il suo colpo di testa sfila di poco a lato. Falletti suona il primo squillo un minuto dopo, con una bella conclusione da fuori, sulla quale Gomis mette i pugni per deviare in corner.

Anche nella rirpesa continuano a fioccare occasioni; la prima è per Avenatti, al 4′, con colpo di testa su cross di Zanon, fuori di non molto. Poco più tardi è Sprocati a mettere i brividi alla retroguardia rossoverde con un tiro cross smanacciato da Aresti in angolo.

I rossoverdi macinano ancora gioco e al 9′, su contropiede, Falletti non riesce a chiudere in gol il triangolo con Avenatti e Palombi. Coda prova a rispondere da fuori, ma Aresti blocca sicuro.

La partita è gradevole e abbastanza veloce, ma Liverani decide per qualche sostituzione per conservare il prezioso vantaggio: dentro Defendi per Di Noia e La Gumina per Aventti. Con l’ingresso di Valjent al posto di Falletti, mister Liverani puntella centrocampo e difesa, passando a un 4-4-2.

La Ternana sbaglia poco e la Salernitana non trova sbocchi in avanti. Al 35′ la svolta del match; Minala, già ammonito, dice qualcosa di troppo al signor Manganiello di Pienorolo che lo spedisce negli spogliatoi prima della fine dei secondi 45 minuti.

Gli ospiti non trovano più la forza per l’arrembaggio finale, mentre la Ternana mantiene senza troppi patemi il gol di vantaggio siglato da Avenatti.
Al triplice fischio i 3 punti sono ossigeno puro per classifica e morale; ora la salvezza non sembra più un miracolo.

TERNANA (4-3-1-2): Aresti; Zanon, Diakitè, Meccariello, Germoni; Petriccioni, Ledesma, Di Noia (13’st Defendi); Falletti (33’st Valjent); Palombi, Avenatti (25’st La Gumina). A disp: Di Gennaro, Monachello, Coppola, Palumbo, Contini, Pettinari. All.:Liverani

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico, Bernardini, Tuia, Vitale; Odjer, Minala, Zito (1’st Ronaldo); Improta (14’st Rosina), Coda, Sprocati. A disp: Terracciano, Bittanti, Schiavi, Joao Silva,  Donnarumma, Della Rocca, Luiz Felipe. All. Bollini

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo (assistenti Gori-Zappatore. IV Uomo Balice)

MARCATORI: 20’pt Avenatti

AMMONITI: Improta (S), Zanon (T), Germoni (T)

ESPULSI: 35’st Minala (S) per doppia ammonizione