Serie B, Ternana-Cesena 1-0 | Ruggito delle Fere al Liberati

Serie B, Ternana-Cesena 1-0 | Ruggito delle Fere al Liberati

Angiulli firma la prima vittoria in campionato dei rossoverdi

Terza giornata del campionato cadetto e a Terni arriva il Cesena per testare la nuova Ternana di Pochesci. Dopo le buone prestazioni dei rossoverdi contro Empoli e Salernitana, i rossoverdi cercano conferme e nuovi stimoli per continuare a far bene.

Pochesci scegli di schierare Angiulli in  mediana e Valjent centrale, per il resto formazione tipo confermata con il 4-3-1-2. A sorpresa, Camplone si presenta con Cacia in panchina e nel suo 3-5-2 trovano spazio i giovani Moncini e Gliozzi.

Partita equilibrata nei primi minuti con molta densità a centrocampo ma, al 7′, la Ternana rompe subito l’equilibrio con una bella azione dalla destra di Defendi che serve un ottimo assist ad Angiulli; incursione a rimorchio in area e palla alle spalle di Fulignati.

Al 12′ clamorosa occasione per il pareggio del Cesena; Fazzi serve dalla destra un ottimo assist a Gliozzi che solo di testa non trova il piazzato. Il Cesena esercita una certa pressione sulla fascia sinistra della Ternana che deve ancora capire come gestire il momentaneo vantaggio. Al 17′ Gliozzi mette ancora paura a Plizzari con un bel destro dal limite che sfila di poco sul secondo palo.

La Ternana si scuote e Tiscione testa i riflessi di Fulignati a conclusione di una bella ripartenza. Nella seconda parte della prima frazione la Ternana riprende il controllo delle operazioni, mentre il Cesena non riesce a impensierire la retroguardia rossoverde con gli attaccanti troppo isolati in avanti per essere pericolosi in zona gol.

Al 32′ Tiscione cerca il gol da cineteca ma la sua conclusione al volo da posizione defilata termina in curva.

Al 40′ brividi al Liberati, con Gliozzi che da posizione ottima colpisce in pieno la traversa.

Nessun cambio nella ripresa con il Cesena che cerca di spingere per arrivare al pareggio, collezionando corner. Camplone cerca fortuna inserendo uomini di esperienza e manda in campo Schiavone e Cacia.

La ternana cede campo e non riesce più a ripartire così Pochesci inserisce forze fresche sostituendo Albadoro con Tremolada.

Al 22′ Tiscione prova il break, ma la sua conclusione viene respinta da Folignati. La Ternana controlla con più disinvoltura e il Cesena, nonostante i cambi, non produce situazioni di pericolo. Pochesci richiama Finotto in panchina e inserisce Carretta, esordio in campionato, per mantenere il vantaggio.

La partita è meno vivace del primo tempo con la Ternana che cerca di addormentare il gioco e abbassare i ritmi per controllare meglio il vantaggio. Pochissime le occasioni per le due formazioni con molto affollamento a centrocampo. Pochesci inserisce Varone per Tiscione per dare sostanza al centrocampo, ma al 32′ Panico si esibisce in una girata al volo che termina di poco a lato. La partita finisce paratici ente qui con la Ternana che raccoglie i primi tre punti del suo campionato.

Dopo la sorpresa di Empoli, la conferma di Salerno, la Ternana supera l’esame contro il Cesena, confermandosi come una delle realtà più piacevoli del campionato cadetto. Una vittoria che vale oro, non solo per i punti, ma anche per la convinzione della squadra che sta trovando ritmo e continuità.

 

 

TERNANA (4-3-1-2): Plizzari; Vitiello, Gasparetto, Valjent, Favalli; Defendi, Paolucci, Angiulli; Tiscione (38’st Varone); Finotto (31’st Carretta), Albadoro (18’st Tremolada). A disp.: Bleve, Sala, Candellone, Taurino, Marino, Bordin, Capitani, Franchini, Montalto. All. Pochesci

CESENA (3-5-2): Fulignati; Perticone, Rigione, Scognamiglio; Vita, Fazzi, Laribi, Di Noia (13’st Schiavone), Eguelfi; Gliozzi (13’st Cacia), Moncini (30’st Panico). A disp.: Agliardi, Melgrati, Mordini, Cascione, Maleh, Kupisz, Sbrissa, Farabegoli, Setola. All. Camplone

ARBITRO: Saia di Palermo (Bellutti-Grossi)

MARCATORI: 7’pt Angiulli (T)