Serie B, Salernitana-Ternana 3-3 | ‘Pazza’ Ternana, 3 volte in vantaggio sempre raggiunta

Serie B, Salernitana-Ternana 3-3 | ‘Pazza’ Ternana, 3 volte in vantaggio sempre raggiunta

Rossoverdi raggiunti dalla Salernitana in rimonta | Albadoro firma il suo primo gol in B | Doppietta Bocalon

Le ambizioni e le convinzioni di Sandro Pochesci e della Ternana targata Unicusano trovano a Salerno un nuovo banco di prova nel campionato cadetto. Dopo la buona partenza del “Libero Liberati” con il pareggio contro l’Empoli, la Salernitana offre ai rossoverdi l’opportunità di confermare quanto di buono fatto vedere nella prima di campionato, con alcune novità in formazione. Pochesci sceglie Bleve in porta, linea difensiva a 4 con Favalli, Marino, Gasparetto e Valjent, centrocampo con Paolucci regist, Defendi a supporto, e la trazione anteriore con Tiscione, Finotto, Tremolada e Albadoro.

Parte subito forte la Salernitana che sulla sinistra trova spazi invitanti e nei primi minuti di gioco la retroguardia rossoverde è sotto pressione. Al 4′ il primo tiro in porta è di Gatto che dai 20 metri cerca l’angolino di destro, ma il rasoterra termina fuori. La Ternana prende le misure col passare di minuti e gli uomini di Pochesci cercano di mettere in pratica le trame di gioco volute dal tecnico esordiente in serie B, ma non arrivano conclusioni pericolose verso la porta di Radunovic.

All’11’ Sprocati, uno dei migliori, lascia partire un bel destro dal limite che Bleve devia in tuffo. Al 21′ Valjent sbroglia una situazione difficile nella propria area, liberando prima che un avversario possa concludere a rete.

Al 23′ la Ternana sblocca la partita la primo vero affondo. Tremolada raccoglie una palla vagante dal limite dell’area avversaria e di destra infila sul primo palo Radunovic. Non fa in tempo a riprendere il gioco che arriva la doccia fredda per la Ternana. Azione della Salernitana, Gatto crossa per la sponda di Sprocati che serve Bocalon per il comodo 1-1 a un passo da Bleve.

La partita è godibile e veloce, Bollini e Pochesci si affrontano a viso aperto, privilegiando il gioco d’attacco rispetto alla fase difensiva. Nell’occasione del gol della Salernitana è sembrata troppo distratta la retroguardia rossoverde che ha permesso a Bocalon di concludere a rete tra due difensori.

Ma la Ternana sembra inarrestabile; al 30′ grande azione sulla sisnitra, cross di Favalli e Albadoro segna il suo primo gol in serie B e il secondo per la Ternana, trovando un ottimo inserimento di testa tra i centrali avversari. Dopo il vantaggio la Ternana mostra anche maturità e intelligenza nel controllare la gara, manovrando senza lasciare agli avversari l’iniziativa, non rinunciando, come è nel credo di Pochesci, alle sortite offensive.

Al 40′ la Salernitana va vicina al pareggio; ottima azione dell’ex Vitale sulla sinistra, cross al centro e Sprocati devia la palla non permettendo al compagno di squadra Bocalon di toccare comodamente in rete. Al 43′ ci prova anche Minala da fuori, ma Bleve ci mette i pugni.

Nella ripresa Bollini inserisce Rossi per Gatto, mentre i rossoverdi sono quelli del primo tempo. Al primo minuto Della Rocca cerca l’inserimento vincente su cross dalla sinistra, ma il suo colpo di testa termina alto. Ma al 3′ non c’è scampo per Bleve: Bocalon carica il destro dal limite, la palla accarezza il palo e finisce in rete per il 2-2.

Risponde Pochesci inserendo subito Varone per Finotto, ma la Salernitana continua a spingere e Rossi si rende subito pericoloso con un tiro-cross dalla sinistra. Paolucci cerca di scuotere i suoi, ma la sua conclusione da fuori è facile preda di Radunovic. La Sanernitana continua a martellare costringendo la Ternana a giocare in difesa.

Al 12′ episodio incredibile in are amaranto: Valjent crossa nell’area avversaria trovando l’autogol di Bernardini che, nel tentativo di deviare la palla, mette fuori causa il portiere in uscita. Pochesci fiuta l’occasione del colpaccio e sapientemente si copre inserendo Vitiello per Tremolada.

La Salernitana non ci sta e Sprocati dà l’illusione del gol calciando sull’esterno della rete da posizione defilata. Il gol della Ternana, nel miglior momento della Salernitana, sortisce il suo effetto sul morale degli amaranto che allentano la pressione, permettendo ai rossoverdi di cercare qualche ripartenza. I paxroni di casa si fanno rivedere in avanti al 28′ con tiro da fuori di Oujer, ma Bleve controlla palla sfilare fuori rispetto al primo palo.

Un minuto dopo ancora Bocalon ha una buona palla sulla testa per il pareggio, ma l’attaccante non trova la coordinazione giusta per deviare il cross proveniente dalla destra. La Salernitana spinge ancora e al 30′ Sprocati sfiora l’eurogol con una conclusione a giro dai 25 metri che Bleve devia sulla traversa. La pressione dei padroni di casa si concretizza un minuto dopo con un calcio di rigore assegnato dal signor Ros di Pordenone per fallo di mano di Paolucci. Dal dischetto l’ex Vitale non perdona e firma il 3-3.

Dopo una partita intensa e palpitante, le due squadre, dopo 6 gol, sembrano non averne più e, a questo punto è più la paura di perdere che la voglia di vincere. Il gioco transita maggiormente a centrocampo, dove la Ternana cerca di controllare e la Salernitana di recupere le tante energie spese nella triplice rimonta. L’ultima ccasione è però di Tiscione che, in area, da buona posizione, trova le mani di Radunovic, bravo a chiudere lo specchio in uscita al fantasista rossoverde.

Buona partita della Ternana che ha dilapidato un capitale importante con il triplice vantaggio e che non è mai stata in grado di gestire, nonostante gli opportuni cambi del tecnico rossoverde. Se la fase offensiva è un punto fermo della squadra di Pochesci, bisogna lavorare su quella difensiva per non ‘buttare’ punti preziosi nel croso della stagione. Così come contro l’Empoli, la Ternana, dopo una buona prestazione esce con appena un punto in tasca, ma rimane la prestazione che porta morale e consapevolezza nella squadra del patron Bandecchi.

 

SALERNITANA (4-4-3): Radunovic; Pucino, Tuia, Bernardini, Vitale; Ricci, Della Rocca (16′ st Odjer), Minala; Gatto (1′ st Rossi), Bocalon (36′ st Rodriguez), Sprocati. In panchina: Adamonis, Perico, Mantovani, Iliadis, Kadi, Asmah, Odjer, Zito, Signorelli, Alex. Allenatore: Bollini.

TERNANA (4-2-3-1): Bleve; Valjent, Gasparetto, Marino, Favalli (24′ st Ferretti); Paolucci, Defendi; Tremolada (13′ st Vitiello), Tiscione, Finotto (4′ st Varone); Albadoro. In panchina: Sala, Bordin, Angiulli, Capitani, Franchini, Candellone, Taurino, Carretta, Montalto. Allenatore: Pochesci.

ARBITRO: Ros di Pordenone (assistenti Fiore-Pagliardini)

MARCATORI: 23′ pt Tremolada (T), 25′ pt Bocalon (S), 30′ pt Albadoro (T), 3′ st Bocalon (S), 12′ st aut. Bernardini (T), 32′ st rig. Vitale (S)

Ammoniti: 29′ Favalli, 64′ Gasparetto, 66′ Valjent, 84′ Ferretti (T)