Scoppio tubatura di via Settevalli, tra le cause l’usura | Comuni del Lago senz’acqua

Scoppio tubatura di via Settevalli, tra le cause l’usura | Comuni del Lago senz’acqua

La conduttura saltata porta l’acqua da Cannara al Trasimeno | Interruzione del servizio idrico ancora nella mattinata di giovedì


Via Settevalli sotto mezzo metro d’acqua. La zona industriale nella periferia della città è andata in tilt dopo che, intorno alle 14, è saltata una delle condutture che da Cannara rifornisce la zona del Trasimeno. Per un’ora, dalla conduttura sono usciti circa 700 litri al secondo lungo via Settevalli a Perugia. I disagi dovuti all’interruzione del servizio idrico nella zona del Trasimeno sono iniziati nella serata di mercoledì e continuati nella mattinata di giovedì.


Via Settevalli, scoppia tubatura dell’acquedotto | Strada allagata


La causa

Da ieri sono al lavoro gli operai e i tecnici di Umbra Acque. Il manto stradale è stato sommerso da quasi mezzo metro d’acqua. Poi la conduttura è stata chiusa, ma prima che l’acqua smettesse di defluire sono passate quasi due ore. La motivazione dello scoppio della conduttura? Probabilmente l’usura, non c’è da sorprendersi visto che questo impianto risalirebbe agli anni ’80.

IL VIDEO

Disagi al Trasimeno

Nelle zone del Lago, dove ci sono le cisterne di accumulo i disagi sono iniziati già da mercoledì, dove l’acqua è venuta a mancare anche nella mattinata di giovedì.  Le zone senza servizio idrico sono quelle nei Comuni di San Mariano di Corciano, Passignano sul Trasimeno, Castiglione del Lago, Piegaro e Panicale. “Il ritorno alla normalità – spiegano da Umbra Acque – è previsto intorno alle 15. Al momento del ripristino del servizio l’acqua potrebbe essere caratterizzata da fenomeni di torbidità e opalescenza, in tal caso sarà sufficiente farla scorrere per breve tempo per eliminare l’inconveniente”. 

Situazione delicata

Il caso eccezionale della conduttura i via Settevalli punta il faro su una situazione delicata, ovvero la manutenzione delle tubature del servizio idrico della città. Di fatto c’è che di soldi per rifare le condutture da zero non ce ne sono e si va avanti con piccole manutenzioni a spot.

Non solo Lago

Giovedì mattina problemi anche a Gubbio. “A causa di interventi programmati ed indifferibili sulle condotte idriche – recita il comunicato – potranno verificarsi cali di pressione o interruzione del servizio nelle seguenti località del Comune di Gubbio: branca via Tevere e via del Fondello, Case sparse tra Torre Calzolari e Branca”.