Scappa alla vista degli agenti, arrestato spacciatore

Scappa alla vista degli agenti, arrestato spacciatore

Week end di controlli della polizia a Foligno, in manette 45enne marocchino | Aveva cannabis utile per ricavare quasi 400 dosi

Ha portato ad arrestare uno spacciatore l’attività di controllo del territorio attuata nel week end scorso dagli agenti del commissariato di Foligno, guidati dal vice questore aggiunto Bruno Antonini. I poliziotti del settore controllo del territorio – squadra volanti hanno infatti effettuato nei giorni scorsi un’intensa attività di controllo finalizzata alla prevenzione dei reati predatori e legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In tale contesto, gli agenti hanno tratto in arresto un cittadino marocchino, C.S. le sue iniziali, di 45 anni, nella flagranza del reato di possesso ai fini di spaccio di stupefacenti.

L’operazione ha avuto inizio nei pressi della stazione ferroviaria, quando l’equipaggio di una Volante ha notato la presenza del soggetto, assai conosciuto in quanto già in precedenti occasioni segnalato all’autorità giudiziaria per vari reati. Accortosi della pattuglia, lo straniero ha tentato la fuga in direzione del centro cittadino, scappando per vie troppo anguste per l’autovettura di servizio. Fatto che ha obbligato gli agenti a rincorrere a piedi il soggetto, raggiunto dopo un estenuante inseguimento e finalmente bloccato, non senza ulteriore sforzo a causa della resistenza che questi opponeva.

Durante la precipitosa fuga, l’uomo si è disfatto un involucro gettandolo tra alcuni sacchi della spazzatura presenti lungo la via, fatto però che non è sfuggito ad uno degli agenti inseguitori, che ha recuperato al volo il pacchetto. Da un controllo del suo contenuto, gli operatori intuivano che poteva trattarsi di sostanza stupefacente.

Le ipotesi dei poliziotti venivano poco dopo confermate dalle analisi ponderali eseguite dalla locale Polizia Scientifica e successivamente dagli esami qualitativi, dai quali è risultato che si tratta di sostanza tipo cannabis per un peso di 100 grammi, dalla quale sarebbe stato possibile ricavare circa 350/400 dosi.

Il fermato veniva quindi tratto in arresto e messo a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto, che ne ha disposto la custodia presso la Casa Circondariale di Spoleto in attesa dell’udienza di convalida, udienza nella quale il giudice ha convalidato l’arresto eseguito dagli Agenti ed ha imposto allo straniero la misura cautelare dell’obbligo bisettimanale di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Nel frattempo sono in corso accertamenti per valutare se il soggetto ha ancora titolo per soggiornare sul territorio italiano, al fine di attivare le relative procedure di competenza dell’Ufficio Immigrazione.

Stampa