Rubano cibo, trucchi e bigiotteria al centro commerciale, denunciate 3 ragazzine

Rubano cibo, trucchi e bigiotteria al centro commerciale, denunciate 3 ragazzine

In totale hanno asportato merce per 360 euro in due negozi, a scoprire le due 13enni e la 14enne gli addetti alla vigilanza del supermercato


Ennesimo furto sventato al centro commerciale Collestrada. Ancora una volta ad essere beccate sono state delle minorenni, che pensavano di farla franca nascondendo la merce rubata nei loro zainetti e pagando soltanto delle bibite. Così però non è stato.

Il fatto è avvenuto qualche giorno fa all’interno del supermercato nel centro commerciale perugino. Tre adolescenti tra i 14 ed i 15 anni sono state notate dagli addetti alla sorveglianza mentre prelevavano merce dagli scaffali e la riponevano all’interno degli zainetti che avevano con sé. Infine le tre ragazze si presentavano alla cassa per pagare solo tre succhi di frutta ed una lattina di bibita analcolica.

Contattato il 113 dal responsabile dell’esercizio commerciale, all’arrivo della Volante le tre giovani, messe di fronte all’evidenza, hanno consegnato il contenuto degli zainetti: generi alimentari, bibite, dolciumi e cosmetici per un importo di 301,22 euro. Ma non solo: poco prima infatti avevano rubato anche alcuni oggetti di bigiotteria in un negozio di abbigliamento, il cui responsabile, contattato, confermava la proprietà della merce ed il mancato pagamento della stessa per un importo di 59,92 euro.


Leggi anche: Shopping con furto al centro commerciale al posto della scuola


Le tre ragazzine – due tredicenni di cui una ivoriana e l’altra rumena ed una quattordicenne rumena – sono state denunciate alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minori di Perugia per furto continuato in concorso. Su disposizione del sostituto procuratore Monteleone sono state poi riaffidate ai genitori.

Contro i continui furti all’interno del centro commerciale Collestrada, diversi negozi si sono organizzati con dei “controllori” privati. Ma i ladruncoli, a quanto pare, continuano imperterriti la loro azione.

Stampa