Roberta Datteri, da Deruta alla presidenza nazionale Cna

Roberta Datteri, da Deruta alla presidenza nazionale Cna

A 70 anni dalla sua costituzione è la prima volta che un umbro entra nell’organo più alto dell’associazione degli artigiani

Roberta Datteri, artigiana di Deruta la cui azienda opera nel settore arredo casa, entra a far parte della Presidenza nazionale della Cna. A settanta anni dalla nascita dell’organizzazione, è la prima volta che un imprenditore umbro riesce ad entrare nel massimo organo di rappresentanza dell’associazione nazionale.

A darne la notizia è Renato Cesca, presidente di Cna Umbria. “L’elezione di Roberta Datteri – ha affermato il presidente – rappresenta anche un riconoscimento da parte della Cna nazionale all’ottimo lavoro svolto in questi anni dall’associazione nel nostro territorio. Dal 2013 la Datteri è membro della presidenza regionale, con delega all’internazionalizzazione”.

Sotto la sua guida l’azienda di ceramica fondata dal padre ha profondamente modificato il mercato di riferimento e la tipologia di prodotto. Infatti, l’azienda “La Favorita Mezzaluna” produce essenzialmente per clienti di Paesi esteri, con particolare riferimento alla penisola arabica, ma anche alla Russia e agli Stati Uniti. La produzione, inizialmente incentrata sulla ceramica artistica di tipo tradizionale, si è spostata sui complementi di arredo, garantendo ampie possibilità di personalizzazione alla propria clientela.

“Sono orgogliosa di entrare a far parte della Presidenza nazionale – ha affermato Roberta Datteri -, a cui mi avvicino con grande spirito di servizio e all’interno della quale cercherò di portare l’esperienza maturata in questi anni, non solo nella mia attività imprenditoriale, ma anche nell’associazione. Cercherò di contribuire alla profonda trasformazione che Cna sta portando avanti da alcuni anni per rispondere ad un mondo in continua e rapidissima trasformazione, per poter continuare a garantire agli artigiani e alle piccole e medie quel supporto che rappresenta la ragione d’essere dell’associazione”.