Rischia di annegare nel Nera, salvato dalla polizia provinciale

Rischia di annegare nel Nera, salvato dalla polizia provinciale

L’episodio all’altezza di Vallo di Nera, l’uomo caduto nel fiume salvato dagli agenti e trasportato all’ospedale di Spoleto

Deve la vita al provvidenziale intervento tre  agenti della polizia provinciale – Fausto Loretucci, Natale Amici e Andrea Granci – un uomo che per motivi accidentali era caduto nel fiume Nera. Gli agenti, mentre erano intenti ad effettuare controlli sulla viabilità all’altezza del comune di Vallo di Nera sono stati allertati da grida di aiuto provenienti dal fiume.

Raggiunto in fretta il luogo da cui si sentivano i richiami notavano un uomo in acqua che cercava di rimanere aggrappato alla sponda del fiume per non essere trascinato dalla forte corrente, non riuscendo a risalire l’argine con le sue forze. Scavalcata la recinzione che delimitava l’area gli agenti si sono portati in acqua per trarre in salvo il malcapitato. Immediatamente è stato chiamato il 118 per far arrivare sul posto un’ambulanza. Intanto all’uomo sono stati tolti gli abiti bagnati per impedire un possibile assideramento in presenza di temperature sotto lo zero. L’uomo tratto in salvo è stato poi trasferito all’ospedale di Spoleto. Tanto spavento, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Stampa