Pro Foligno, il giglio d’ora a Luciano Cicioni

Pro Foligno, il giglio d’ora a Luciano Cicioni

L’associazione ha festeggiato i 111 anni di attività

Un brindisi al nuovo anno, o meglio ai 111 anni, tanti sono quelli di attività della storica associazione Pro Foligno, che mercoledì ha riunito i suoi soci per la tradizionale cena degli auguri. Una ghiotta occasione, nel vero senso della parola, per fare il punto della situazione e per tracciare gli obiettivi futuri del glorioso sodalizio folignate. A fare gli onori di casa, il presidente Alfredo Ottaviani, che ha accolto i numerosi commensali alla cantina Terre de’ Trinci, una location d’eccezione concessa per l’occasione dal presidente Lodovico Mattoni. Protagonista della serata, l’avvocato Luciano Cicioni, al quale il consiglio direttivo ha deciso all’unanimità di attribuire l’ambito Giglio d’Oro, la più alta onorificenza della Pro Foligno. Un riconoscimento che ogni anno viene assegnato ad un folignate che abbia contribuito alla crescita economica, sociale e culturale della città di Foligno, favorendo – come da statuto – lo sviluppo intellettuale, artistico, turistico ed economico del territorio. Il presidente Ottaviani nel ringraziare i soci per l’impegno ed annunciando iniziative sempre più interessanti, ha rivolto un pubblico appello ai giovani, affinché si avvicinino alla Pro Foligno, pronti a mettersi a disposizione ed a contribuire con idee e nuovi stimoli. In oltre un secolo di storia e di attività, è sempre rimasto immutato lo spirito di servizio e l’amore per Foligno che anzi, si rinnova di anno in anno.