Presidente Mattarella a Cascia rende omaggio a Santa Rita “Si ricomincia nella normalità”

Prima la visita alla scuola prefabbricata, poi al santuario prima di partire per le Marche | Foto e video

Visita a Cascia questa mattina del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato è tornato per la terza volta in Umbria dopo le scosse di terremoto di un anno fa in centro Italia ed ha voluto far tappa nella città di Santa Rita. La visita è iniziata  poco dopo le 9.30 all’istituto omnicomprensivo “Beato Simone Fidati”, ospitato nelle strutture semi permanenti volute dalla Fondazione Francesca Rava. All’arrivo, in elicottero, a Cascia, Mattarella ha trovato ad accoglierlo la presidente della Regione Catiuscia Mariani, il commissario straordinario per la ricostruzione Paola De Micheli, il sindaco di Cascia Mario De Carolis ed il presidente della Provincia di Perugia, Nando Mismetti.

Il Presidente ha quindi visitato la scuola, incontrando alcuni studenti, gli insegnanti e la dirigente scolastica Rossella Tonti. In dono ha ricevuto un quadro con l’immagine di Santa Rita, mentre un bambino ha letto una sentita lettera: “E’ stato un anno difficile ma pian piano ci siamo rialzati”. “Grazie per il benvenuto, questa scuola è il segno che si ricomincia nella normalità ha detto il Capo dello Stato, aggiungendo: “Voi siete l’avanguardia della ricostruzione e della normalità di Cascia. La normalità è possibile“.





Quindi Mattarella si è spostato in auto nella basilica dedicata alla santa degli impossibili, per un momento di preghiera privato. Ad accoglierlo fuori dalla basilica altri studenti e le autorità civili, militari e religiose, tra cui  l’arcivescovo di Spoleto – Norcia, il rettore della basilica padre Pinciaroli, la priora del monastero madre Maria Rosa Bernardinis. In chiesa al presidente una delle ospiti dell’Alveare di Santa Rita ha donato a Mattarella un’apetta realizzata dalle ospiti della struttura.

La visita è proseguita all’interno del monastero, dove il Presidente ha ricevuto altri doni simbolici ed ha chiesto alla governatrice Marini ed al sindaco De Carolis informazioni sulla situazione degli sfollati (al momento a Cascia sono 19 le famiglie ospitate in altrettante Sae e meno di 200 quelli in albergo).

Una visita lampo, quella del Capo dello Stato, che ha lasciato la città di Santa Rita intorno alle 10.15 in elicottero per raggiungere poi le Marche e proseguire la sua visita tra le comunità del centro Italia colpite dal terremoto un anno fa.

Prima di oggi, il Presidente Mattarella era già stato a Norcia e Preci, a inizio ed alla fine di novembre 2016. Oggi, invece, la sua visita proseguirà nelle Marche, a Pieve Torina e Castelsantangelo sul Nera.


Terremoto, Mattarella a Norcia |Papa telefona a Boccardo

Terremoto, Presidente Mattarella a Preci e Norcia “Non vi abbandoneremo”


(aggiornato alle ore 16.30)