Preci diventa “Comune amico degli Stati Uniti”

Preci diventa “Comune amico degli Stati Uniti”

La certificazione arriva direttamente dalla Fondazione Italia-Usa

Lo ha sancito un attestato ufficiale della Fondazione Italia – Usa, nata per promuovere l’amicizia tra i due popoli e con il riconoscimento di entrambe le Ambasciate. La consegna è avvenuta in occasione dell’Assemblea di Coordinamento regionale del Club dei Borghi più Belli d’Italia, tenutasi recentemente a Bevagna.

A ricevere l’ambito riconoscimento, frutto del consolidato rapporto tra i Borghi e la Fondazione, è stato Paolo Masciotti, Vice Sindaco di Preci, borgo interessato dalla crisi sismica che in questi mesi ha colpito il centro Italia.

“La certificazione – afferma il Vice Sindaco – aveva ed ha la finalità di avviare percorsi virtuosi di accoglienza verso il turismo di lingua inglese. All’atto della visita dei Borghi eravamo stati verificati anche su tali aspetti internazionali. Alla luce di quanto avvenuto poi,  la conferma dall’attestato dimostra che non è nostra intenzione e neppure del club dei Borghi piegarsi agli eventi, ma al contrario lavorare congiuntamente e ancora più tenacemente per ricostruire le bellezze e la capacità attrattiva che hanno sempre contraddistinto Preci.”

Il progetto di collaborazione con la Fondazione Italia – Usa, si era infatti sviluppato nell’ambito dall’adesione del Comune all’Associazione dei Borghi più belli d’Italia, ottenuta e sancita il 13 agosto 2016 nel bel centro della Valnerina. Fu proprio Paolo Masciotti, allora consigliere comunale, nonché Presidente dell’Associazione Preci Attiva, a promuovere nel 2010 la candidatura del suo Comune nel Club dei Borghi, convinto che tale operazione avrebbe avuto un ruolo strategico nella valorizzazione del patrimonio della piccola città, incastonata nel Parco dei Monti Sibillini.

“Abbiamo  oggi la necessità – sottolinea Masciotti – di tenere accesi i riflettori sulla nostra terra, fornendo però sempre più comunicazioni positive e rassicuranti. Ricevere proprio ora tale importante attestazione ci riempie di orgoglio e testimonia l’attenzione che può essere riservata a Preci dal mondo del turismo. Tali attenzioni ci danno la forza per ricostruire il nostro borgo, caratterizzato dai cinquecenteschi palazzi e dai suoi “gioielli” come il Museo della Scuola Chirurgica preciana e l’Abbazia benedettina di S. Eutizio, ora profondamente feriti. Dobbiamo lavorare duramente senza abbatterci, affinché l’inestimabile patrimonio di cultura, arte e tradizioni non vada perso, cercando di recuperare e salvare tutto ciò che possiamo”.

Il Vice Sindaco Paolo Masciotti ha rivolto infine un profondo ringraziamento all’Associazione dei Borghi più belli d’Italia, al suo presidente nazionale Fiorello Primi e a quello regionale Antonio Luna:

“Nel momento più difficile costoro hanno aperto le porte al Comune di Preci, continuando a dimostrare interesse per l’intero territorio con l’auspicio di creare nuove prospettive di lavoro per i giovani del posto, evitare  lo spopolamento di questi antichi ed affascinanti luoghi, così da ridare un forte impulso all’economia locale”.