Perugia, taglio del nastro affollato per la Fiera dei morti | Le foto

Perugia, taglio del nastro affollato per la Fiera dei morti | Le foto

Inaugurata la tradizionale Fiera dei morti nelle tre location di Pian di Massiano, Piazza del Bacio e centro storico | Programma e informazioni utili


Ha preso il via l’edizione 2017 della Fiera dei Morti, in programma a Perugia dal 1 al 5 novembre con le tre locations ormai divenute tradizionali: Pian di Massiano, Piazza del Bacio e Centro Storico.

Questa mattina si è tenuta l’inaugurazione, suddivisa in tre momenti. Alle 10 il sindaco Romizi ha effettuato il taglio del nastro a Pian di Massiano alla presenza degli assessori Cristiana Casaioli ed Edi Cicchi, del consigliere Fdi Piero Sorcini, della comandante dei Vigili Urbani Nicoletta Caponi, della vice comandante Antonella Vitali, del presidente del Consorzio Perugia in Centro Sergio Mercuri e del dirigente Roberto Ciccarelli. Successivamente la “delegazione” si è spostata dapprima in piazza del Bacio e poi in centro storico (piazza IV novembre), ove è stato l’assessore Casaioli a procedere col tradizionale taglio del nastro.

In piazzale Umbria Jazz il sindaco Andrea Romizi ha espresso grande soddisfazione per la massiccia presenza di visitatori fin dalle prime ore della mattina, favorita da uno splendido sole, “auspicio – ha detto – di giornate magiche”.-Il sindaco, inaugurando gli spazi di Pian di Massiano, ha voluto soprattutto ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile l’evento, dagli uffici comunali alla polizia locale passando per le forze dell’ordine ed il consorzio Perugia in centro.

L’assessore Casaioli ha sottolineato che quest’anno la fiera si riconferma la più grande del centro Italia. Un appuntamento – ha specificato – cui i perugini tengono tantissimo e che, viste le sempre più rigide regole in materia di sicurezza, è stato possibile organizzare al meglio grazie alla fattiva collaborazione tra tutte le componenti.

Casaioli ha voluto ricordare che le varie locations della Fiera dei Morti sono comodamente raggiungibili con i mezzi pubblici. Dall’1 al 5 novembre, infatti, sono disponibili i biglietti Fiera dei Morti Up che, con 3,50 euro permettono di utilizzare, nell’arco delle 24 ore dalla prima convalida, treno, autobus e Minimetrò.


> Fiera dei morti, tutte le informazioni utili


Scaricando la app del trasporto urbano Moovit si potranno conoscere in tempo reale gli orari, le fermate e le linee che portano alla fiera.

La novità di quest’anno riguarda, invece, i parcheggi. Grazie alla collaborazione con le strutture ubicate nell’area della stazione di Fontivegge (Garage Sicilia di Via Sicilia 5, Garage L’Ottagono di Via Martiri dei Lager 80/a, Autosilo in Via Fontivegge, Parcheggio Fonti di Veggio in Via Mario Angeloni, Parking Bellocchio in Via Settevalli), sarà possibile lasciare l’auto in quelle strutture al prezzo forfettario di 3,50 euro per le prime cinque ore di presenza. “L’obiettivo di questa Amministrazione – ha precisato l’assessore – è di favorire l’utilizzo del mezzo pubblico, disincentivando l’uso dell’auto privata. Tuttavia dobbiamo tenere conto del fatto che, ad oggi, circa il 70% degli spostamenti in città avvengono con l’auto privata. Per questo si è pensato di andare incontro anche a questa fascia di cittadini, favorendo i parcheggi ordinati a scapito della cosiddetta “sosta selvaggia”. Peraltro parcheggiando nell’area di Fontivegge i visitatori possono poi utilizzare il minimetrò per spostarsi verso il centro o pian di Massiano: un primo passo per l’acquisizione di una nuova mentalità in termini di mobilità. Certamente i risultati virtuosi si ottengono per step e non da un giorno all’altro”.

PIAN DI MASSIANO (orario di apertura 9-21)

La Fiera di quest’anno nella configurazione di Piazzale Umbria Jazz prevede un numero complessivo di 518 posteggi con le seguenti specificazioni:

n.    481 sono riservati ad operatori commerciali;

n.    20  sono riservati ad artigiani;

n.    17 sono riservati a produttori agricoli

Seconda tappa della mattinata è stata in piazza del Bacio, ove la delegazione ha trovato ad attenderla i partecipanti al raduno di moto, lambrette e vespe in occasione della “Coppa del Bacio”.

“Questa piazza – ha sottolineato l’assessore Casaioli – è un luogo cui l’Amministrazione ed io stessa teniamo in modo particolare. Ritengo, infatti, che rappresenti l’ideale collegamento tra il centro storico e la prima periferia. L’obiettivo di questa scelta, ossia di ubicare qui una parte degli stands della Fiera, è dovuta al fatto che abbiamo voluto creare una sorta di linea direttiva che parte dell’acropoli, passa per il “semi-centro” ed arriva alla fine nella semiperiferia, ossia pian di Massiano”.

PIAZZA DEL BACIO (orario 10-20)

Protagonista di quest’area della fiera è l’antiquariato ed il  collezionismo: con 50 espositori provenienti dal centro Italia con vintage, antiquariato, collezionismo, quadri, riciclo creativo con materiali di recupero, libri e dischi

Durante la fiera si esibiranno scuole di ballo, gruppi musicali dal vivo e artisti di strada.

Piazza del Bacio sarà, inoltre, la piazza degli eventi! tutti i giorni è prevista musica dal vivo; in programma anche raduni ed esposizioni!

Terza ed ultima tappa in centro storico, con taglio del nastro in piazza IV Novembre, nei pressi della Fontana Maggiore e degli stands dedicati alle città gemelle.

“Abbiamo deciso di ubicare qui le città gemellate con Perugia – ha precisato l’assessore – per dare ancora maggior valore alla loro presenza in città, rafforzando così il rapporto con la nostra città. La partecipazione delle gemelle è per noi grande motivo di orgoglio perché consentono alla nostra fiera di aver una connotazione sempre più internazionale”.

CENTRO STORICO (orario dalle 10 alle 20)

80 espositori provenienti dall’Italia e dall’estero.

Corso Vannucci / Via Mazzini: Mostra-mercato delle tipicità artigianali con curiosità, bigiotteria, giardino, articoli per la casa, libri, dischi, ecc

Piazza IV novembre: Villaggio delle città gemelle, artigianato e street food delle città gemellate con Perugia.

Aix en Provence: gastronomia provenzale: salumi e formaggi francesi; spezie da tutto il mondo;

Bratislava: wurst grigliati, birra, vin brulé, gnocchi slovacchi, formaggi tipici slovacchi e vino di miele. artigianato del legno, bijoux di rame e pietre, articoli di seta dipinti a mano, pittura su vetro;

Tubingen: Salsiccia arrosto con crauti e panini, Birra alla spina, succo di mele, sidro-vino di mele, foulards in seta dipinti a mano;

Grand Rapids: Noccioline, popcorn frutta secca; materiale promozionale;

Seattle: gadgets vari + materiale promozionale;

Potsdam: stoffe dipinte a mano.

Piazza Matteotti: Gastronomia dalle regioni d’Italia e d’Europa e street food provenienti da Umbria -Puglia -Lombardia -Sardegna -Marche -Calabria -Sicilia -Trentino Alto Adige -Campania -Veneto –Liguria; e dall’estero Austria (con i Brezel) e Francia.

Tutte le info su: fieradeimorti.comune.perugia.it