Perugia, 2 milioni per riqualificare il percorso ciclabile lungo il Tevere

Perugia, 2 milioni per riqualificare il percorso ciclabile lungo il Tevere

Approvato dalla Giunta il progetto preliminare per il tratto tra Villa Pitignano e Ponte San Giovanni


Approvato dall’Esecutivo di Palazzo dei Priori il progetto preliminare per la riqualificazione del percorso ciclabile lungo il Tevere, nel tratto tra Villa Pitignano e Ponte San Giovanni.

Gli interventi previsti dalla Giunta di Perugia riguarderanno l’adeguamento della viabilità esistente, il sottofondo stradale nei tratti di variante al percorso verde pedonale esistente, la sistemazione del piano viabile, opere di consolidamento delle scarpate e la canalizzazione delle acque meteoriche, la realizzazione di guadi in corrispondenza dei fossi e di un attraversamento fluviale a Ponte Felcino, aree di sosta attrezzate, segnaletica e cartellonistica. L’importo previsto per l’intervento è di 2 milioni di euro, a valere sul Por Fesr 2014-2020.

L’Amministrazione comunale, anche sulla spinta del crescente interesse dei cittadini e delle imprese, ha da tempo attivato una serie di iniziative finalizzate a riordinare e valorizzare  il sistema degli itinerari lungo il Tevere, per migliorarne la fruibilità e la percorribilità. “Ciò ha permesso –ha affermato il Vice Sindaco Barelli- di creare connessioni di interesse interregionale e nazionale tra comuni limitrofi, collegando gran parte dei centri abitati minori e proiettandoli, da un lato, verso forme nuove di mobilità sostenibile di cui si sente l’esigenza e, dall’altro, verso un turismo responsabile e consapevole, basato su risorse culturali, storiche e naturalistiche condivise. Il Tevere merita sicuramente una maggiore attenzione –ha concluso il Vicesindaco– perché possa diventare il fiume della città”.

Dopo l’approvazione del progetto preliminare si procederà, quindi, all’affidamento, tramite procedure ad evidenza pubblica, della progettazione delle fasi successive e dei lavori, che saranno ripartiti in tre stralci consecutivi: il primo per il tratto tra Villa Pitignano e Ponte Valleceppi, il secondo, relativo al tratto da Ponte Valleceppi a Ponte San Giovanni e il terzo per la realizzazione della passerella sul fiume.