Nuovo Ospedale Narni-Amelia, pubblicato bando per progettazione esecutiva

Nuovo Ospedale Narni-Amelia, pubblicato bando per progettazione esecutiva

Prosegue spedito l’iter per la realizzazione del nuovo nosocomio | Bando su Gazzetta Europea e Gazzetta Ufficiale Italiana

Prosegue spedito l’iter per la realizzazione, in località Cammartana, del nuovo ospedale comprensoriale di Narni e Amelia. E’ stato pubblicato infatti il 6 gennaio scorso nella Gazzetta Europea e questa mattina nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (Serie Speciale Contratti Pubblici del 10.1.2018) il bando per l’affidamento della progettazione esecutiva dell’opera, per un importo vicino ai 2 milioni e 800 mila euro.

Tutta la documentazione, elaborata dagli Uffici Tecnici del Servizio Patrimonio dell’Azienda Usl Umbria 2, è consultabile nel sito web istituzionale alla sezione in home page “Bandi di Gara e Avvisi” (CLICCA QUI)

La Procedura aperta attivata dall’Azienda Sanitaria è di rilievo eurocomunitario e prevede l’affidamento di servizi attinenti all’architettura e ingegneria, relativi alla progettazione esecutiva, direzione lavori, misura e contabilità, assistenza al collaudo e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’opera per un importo di 2.741.479,16.

Si tratta di un passaggio decisivo, il cui termine è fissato per il 28 febbraio, per procedere alla realizzazione della nuova struttura ospedaliera, fortemente voluta dalla Regione Umbria e dalla Direzione Generale dell’Azienda Usl Umbria 2 che ospiterà 140 posti letto riservati alla medio – bassa specialità di Medicina e Chirurgia Generale, Chirurgia Ginecologica e Ortopedia con trattamenti in Ricovero Ordinario-Day-Hospital-Day-Surgery (60 posti letto per acuti) anche con Sale Endoscopiche e con un’area riservata ad un polo di riabilitazione di area vasta dotata di 60 posti letto in aggiunta ad una RSA con 20 posti letto.

Sono previsti inoltre 4 posti letto nel Pronto Soccorso – Osservazione Breve nonché 14 posti letto in Emodialisi e tutte le attività di viste specialistiche e prestazioni di diagnostica (compresa TAC e RMN) ambulatoriali.

 

Stampa