Oro, il dipinto torna “a casa” festa grande con il Cardinale Bassetti

Oro, il dipinto torna “a casa” festa grande con il Cardinale Bassetti

I cittadini di Piegaro hanno raccolto fondi e sono stati sostenuti dalla Fondazione Cassa di Risparmio

Con tenacia e devozione, gli abitanti di Oro, frazione del comune di Piegaro, sono riusciti a riportare nella chiesa parrocchiale un dipinto  di 3 metri di altezza e raffigurante Santa Lucia Martire, risalente alla fine del 1600, al quale, per tradizione, tutti erano particolarmente legati.

Il dipinto, che era stato rinvenuto in stato di abbandono nel Museo capitolare della Basilica di San Lorenzo è stato restaurato e  domenica 13 agosto verrà riposizionato nella chiesa parrocchiale di Santa Felicissima.  A festeggiare l’evento, con una  messa e la processione alle ore 17.30, il Cardinale Gualtiero Bassetti, particolarmente  legato al territorio di Oro per aver potuto celebrare il Natale a fianco di uno speciale presepe allestito dai parrocchiani.

Il dipinto, restaurato da Noemi Furiani, di autore ignoto, ma di buona scuola, come è stato definito dall’esperta Tiziana Biganti della Soprintendenza ai beni culturali, ha sempre rappresentato sia per gli abitanti della frazione di Oro, che dei comuni vicini, un punto di riferimento di fede religiosa e devozione per richiedere grazie legate a problemi di salute e ,nello specifico,  guarigioni di malattie degli occhi.

Oltre alla raccolta fondi dei parrocchiani, è stato  necessario il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio.

Stampa