Omicidio Katia, conferiti incarichi per perizia su Piter Polverini

Omicidio Katia, conferiti incarichi per perizia su Piter Polverini

Gli esperti nominati avranno tempo fino al 26 giugno per presentare i risultati | La sentenza potrebbe arrivare nell’udienza del 10 luglio, ad un anno esatto dalla tragedia

Dopo il rinvio dello scorso 4 aprile, determinato da una mancata notifica ad uno dei medici prescelti, questa mattina sono stati finalmente conferiti gli incarichi per le due perizie, una psichiatrica e una medico-legale, su Piter Polverini, il 25enne di San Giustino accusato dell’omicidio di Katia Dell’Omarino. A disporle entrambe, il 17 marzo scorso, era stato il gup Piergiorgio Ponticelli, quando il pm Julia Maggiore aveva chiesto 15 anni di reclusione per il giovane.

La Procura, dunque, ha scelto Liliana Dell’Osso, responsabile del servizio di psichiatria dell’ospedale di Pisa e Marco Di Paolo, primario di medicina legale sempre a Pisa. Il gup ha invece indicato lo psichiatra Roberto Biagiotti e Roberto Testi della Asl di Torino. Gli esperti nominati, ora, avranno tempo fino al 26 giugno per presentare i risultati delle perizie.

La prossima udienza è invece stata fissata per il 10 luglio, ad un anno esatto dall’omicidio che sconvolse Sansepolcro e tutta la Valtiberina. In questa occasione il gup di Arezzo potrebbe pronunciare la sentenza.

Stampa