Il Morlupo vince la Giostra | Muore il cavallo del Giotti, Quintana in lutto

Il Morlupo vince la Giostra | Muore il cavallo del Giotti, Quintana in lutto

Secondo il Pugilli e terzo lo Spada | Il presidente Metelli “tutela del cavallo è massima”

Una Quintana che, di fatto, si conclude poco dopo la mezzanotte di sabato con la vittoria del Morlupo. Al termine del secondo turno della Giostra, dopo un testa a testa con il Pugilli per conquistare la vittoria, il purosangue del rione Giotti è caduto proprio sotto la tribuna dei figuranti. Un’ambulanza veterinaria ha soccorso Wind of Passion, questo il nome del cavallo, e l’ha trasportato alla clinica veterinaria dell’Università di Perugia.


Quintana, morto il cavallo del Giotti ecco l’intervista al cavaliere Massimo Gubbini


La Giostra

img_5028Dopo tredici anni, il Morlupo ha vinto la Giostra di giugno, che nella terza corsa ha superato il Pugilli, finito secondo davanti allo Spada. Lorenzo Paci, in sella a Lanunio, ha gareggiato fino all’ultimo con Massimo Gubbini del rione Giotti, in sella a Wind of Passion poi, però, caduto durante la seconda tornata. Durante la notte è stato fatto di tutto per salvare il cavallo ma è morto nella clinica veterinaria dell’Ateneo di Perugia per un arresto cardiaco, conseguenza con ogni probabilità del precedente infortunio.

Quintana in lutto

img_5030A darne la triste conferma con un comunicato stampa l’Ente Giostra. “Il cavallo Wind of Passion – spiega il professor Marco Pepe del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia – durante la manifestazione di ieri ha riportato una lesione all’apparato di sospensione del nodello degli arti anteriori. Ricoverato in clinica è stato prontamente applicato un bendaggio rigido in anestesia generale ed approntata una terapia di sostegno per stabilizzare il paziente per poter procedere con un eventuale intervento chirurgico. Questa mattina intorno alle ore 7.15 il paziente è purtroppo deceduto in seguito ad un arresto cardiaco”.
Una terribile fatalità – ha commentato il Presidente dell’Ente, Domenico Metelliche ha gettato nello sconforto tutto il Popolo della Quintana. Era da tanti anni che non si verificava un incidente del genere durante la gara. L’attenzione dell’Ente sul versante della tutela del cavallo è massima e si concretizza nei regolamenti rigorosi, nei controlli antidoping serrati e nella continua ricerca delle migliori tecnologie per tutelare al meglio i nostri cavalli che, quando entrano in pista, sono nelle migliori condizioni per gareggiare. Il problema non è del Rione Giotti ma di tutti noi. Non bisogna aggiungere altro la Quintana è in lutto”.

[Foto di Vanessa Raiola]