Meningite a Terni, migliora la donna colpita da meningococco tipo B

Meningite a Terni, migliora la donna colpita da meningococco tipo B

La 31enne è stata isolata e sottoposta a terapie antibiotiche

Nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 maggio, era stata ricoverata una donna di 31 anni di Terni che presentava una sintomatologia riconducibile a meningite, tra cui febbre molto alta, disorientamento e confusione mentale. E infatti, i primi esami ematici e batteriologici immediatamente effettuati hanno subito confermato una meningite batterica da meningococco (neisseria meningitidis).

 La giovane donna era stata quindi messa in isolamento nella clinica di Malattie infettive e tempestivamente sottoposta a terapia antibiotica e i medici dell’ospedale hanno iniziato la somministrazione della profilassi antibiotica ai familiari e ai contatti stretti, mentre veniva contestualmente data notifica del caso al servizio territoriale di Igiene e sanità pubblica della USL Umbria 2 per  la profilassi antibiotica agli altri presunti contatti.

Secondo il nuovo bollettino medico la paziente sta meglio; lucida e senza più febbre, la paziente è uscita dall’isolamento ma resterà ricoverata ancora alcuni giorni nella clinica di Malattie infettive per completare la terapia antibiotica.

Stampa