“L’Umbria non è per tutti”, report del viaggio della Regione a New York

“L’Umbria non è per tutti”, report del viaggio della Regione a New York

70mila euro per la promozione nella Grande Mela | Si spinge su enogastronomia, eventi e sport

Portare il brand dell’Umbria oltreoceano, sconfiggendo il triste stereotipo della regione colpita da terremoto e puntando sui fattori che più la contraddistinguono, come l’enogastronomia e l’essere una palestra a cielo aperto, dove praticare sport e vivere d’avventura.

Questa in poche parole la nuova strategia dell’assessorato al turismo di Palazzo Donini, che questa mattina in conferenza stampa ha presentato i risultati della promozione degli ultimi mesi (ottobre e novembre per l’esattezza) a New York. “La presenza dell’Umbria a New York è stata una straordinaria opportunità di promozione della regione  negli Usa e nel nord America, finalizzata a valorizzare l’offerta turistica regionale in un mercato che si sta dimostrando sempre più attento alla nostra regione”, ha detto l’assessore al turismo Fabio Paparelli in apertura di conferenza stampa. 

L’Umbria nella Grande Mela, capitale del mondo

Quattro gli eventi speciali con cui l’Umbria ha deciso di presentarsi nella città della Statua della Libertà: la Quintana di Foligno, la presentazione ai tour operator di Sviluppumbria, la promozione sportiva attuata da Leonardo Cenci, e l’iniziativa promossa da “Panorami d’Italia”.

Ad illustrare i risultati della presenza umbra a New York anche il presidente dell’Ente Giostra della Quintana di Foligno, Domenico Metelli, l’assessore al turismo del Comune di Foligno, Giovanni Patriarchi, Chiara Dall’Aglio di Sviluppumbria e Leonardo Cenci, a cui si è affiancato il direttore di Panorama, Giorgio Mulè con un video messaggio.

Quattro grandi eventi promozionali per i quali la Regione Umbria ha messo in campo anche un sostegno economico pari a 70mila euro (proprio ieri pomeriggio in Giunta regionale è stata approvata la variazione delle risorse in campo), di cui 20mila euro per l’iniziativa di Leonardo Cenci. Dall’Ente della Quintana di Foligno tengono invece a precisare che i biglietti aerei degli attori e dello staff sono stati acquistati in maniera autonoma, mentre altri sponsor privati e la Fondazione Carifo si sono impegnati a sostenere la campagna promozionale.

“La Toscana è per tutti. L’Umbria è per chi la sa apprezzare”.

Ma perché proprio gli Stati Uniti come mercato turistico d’approdo? Lo ha spiegato lo stesso assessore Paparelli, che nel suo intervento ha dichiarato come anche il brand Umbria stia avanzando e crescendo esponenzialmente all’estero, chiosando “la Toscana è per tutti. L’Umbria è per chi la sa apprezzare”.

“Gli Usa – ha aggiunto Paparelli – sono il paese che si contraddistingue per maggior numero di arrivi in Umbria, circa 100 mila, e per essere tra i primi per presenze nella regione,  circa 250 mila  all’anno. Per noi rappresenta uno dei principali mercati obiettivo, con margini di crescita molto importanti. I quattro eventi speciali che hanno caratterizzato la presenza umbra a New York – ha detto l’assessore – sono stati preceduti da alcuni importanti appuntamenti come quello, tra settembre ed ottobre, a Sugar Land in Texas, che ha portato alla realizzare della prima edizione del Festival del Cinema di Spello in Sugar Land”.


La Giostra della Quintana conquista New York


La Quintana per il Columbus Day

Così con ‘la Quintana a New York’” la giostra ha sfilato per il tradizionale Columbus Day. “Abbiamo conquistato l’attenzione e la simpatia di migliaia di persone presenti lungo la Fifth Avenue di New York – ha detto il presidente della Giostra Domenico Metelli – dove abbiamo sfilato con la ‘potenza’ dei nostri costumi. Siamo stati orgogliosi di rappresentare l’Umbria attraverso la Quintana e tutto ciò che essa rappresenta, non solo come rievocazione storica, ma come strumento di promozione culturale, dell’enogastronomia e delle eccellenze umbre. Siamo convinti che la Quintana possa caratterizzarsi come fattore di promozione importante per l’intera regione, da qui anche l’intenzione di dare alla Giostra che si tiene a giugno una connotazione più internazionale”. Amaro risultato per la Quintana, invece, il risultato di ieri sera della nazionale di calcio italiana, che non partirà per Russia 2018, facendo così sfumare il sogno dei folignati di poter accompagnare la nazionale per l’apertura del campionato.


Italia fuori dai Mondiali, per la Quintana sfuma il sogno russo


Sviluppumbria e l’enogastronomia

Chiara Dall’Aglio ha poi illustrato i risultati raggiunti con il Workshop promosso da Sviluppumbria il 1 novembre, in collaborazione con Enit Nord America, presso l’Istituto Italiano di Cultura di New York, a cui hanno partecipato circa 50 Tour Operator americani che hanno potuto confrontarsi con i rappresentati delle imprese umbre attraverso incontri ‘Business to Business’. Un’occasione per poter incontrare anche circa 200 giornalisti, che hanno saputo apprezzare i sapori enogastronomici dell’Umbria, dall’olio, al vino, al tartufo. A riguardo grande importanza è stata data alla fascia olivata di Assisi e Spoleto e al territorio dei Monti Sibillini.

L’Umbria corre con Leonardo

Nel 2016 – ha poi concluso Leonardo Cenci che ha parlato del progetto di far diventare l’Umbria una palestra a cielo aperto – è nato il progetto ‘l’Umbria corre con Leonardo’. Un progetto che è andato via sviluppandosi fino alla partecipazione, per la prima volta, della regione Umbria alla Maratona di New York. Attraverso questa iniziativa – ha aggiunto – ho voluto dare un contributo concreto alla promozione della regione. Grazie allo sport e al patrimonio naturalistico presente in Umbria – ha concluso Cenci – è possibile promuovere l’Umbria tutto l’anno e non solo in occasione di specifici eventi. Sarebbe un modo – ha concluso – per dire  a tutti: venite sempre da noi”.


Maratona di New York, Leonardo Cenci batte il suo record


Programmi per il futuro?

Per i prossimi appuntamenti di caratura regionale e di natura turistica, il Governatore dello Stato di Washington (USA), Jay Inslee, e la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, firmeranno a Perugia, giovedì 16 novembre, un “memorandum d’intesa” per avviare una collaborazione in settori economici, industriali e culturali ritenuti di comune rilevanza strategica. La firma dell’atto avverrà alle ore 11, nel Salone d’Onore di Palazzo Donini, alla presenza del sindaco di Perugia, Andrea Romizi, città gemellata con Seattle, la più grande realtà urbana dello Stato americano. Infine lunedì 20 novembre ci sarà la presentazione della promozione turistica del Natale in Umbria.

©Riproduzione riservata