Ludopatia, convegno a Todi sui rischi del gioco

Ludopatia, convegno a Todi sui rischi del gioco

Iniziativa promossa dall’amministrazione comunale

Informare sull’entità di un fenomeno in rapida crescita che ha pesanti ricadute di tipo sociale, sanitario ed economico e proporre una panoramica sulle risposte approntate a livello regionale e nazionale.

È l’obiettivo del convegno “Non è più un gioco. Prevenzione, contrasto e cura del gioco di azzardo patologico, esperienze e prospettive”, promosso dall’Amministrazione comunale di Todi e realizzato con il patrocinio e la collaborazione della Regione Umbria e della USL Umbria1, che si terrà giovedì 23 giugno 2016 dalle ore 9 alle 18.30 nella Sala del Consiglio comunale di Todi.

Durante la giornata saranno approfonditi i contenuti della legge regionale 21/2014 che disciplina la materia attivando strumenti di prevenzione, contrasto e cura di una dipendenza patologica come la ludopatia.

Il convegno vede la partecipazione di numerosi esperti in materia ed autorevoli rappresentanti istituzionali locali e regionali, tra i quali la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e l’Assessore regionale alla sanità Antonio Bartolini, oltre ad esponenti di associazioni di volontariato impegnate nel contrasto alla ludopatia.

I partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione al convegno. La giornata potrà essere seguita in diretta web sul sito istituzionale del Comune di Todi www.comune.todi.pg.it .

PROGRAMMA COMPLETO

“NON È PIÙ UN GIOCO”
Prevenzione, contrasto e cura del gioco di azzardo patologico, esperienze e prospettive

Todi, Sala del Consiglio – Palazzi Comunali
23 Giugno 2016 ore 9.00 – 18.30

Ore 9.00 Saluti del Sindaco di Todi Carlo Rossini
Ore 9.10 Saluti del Coordinatore della Conferenza dei Sindaci della Zona Sociale n.4, Alfio Todini
Ore 9.20 Saluti del Direttore Generale della USL Umbria1 Andrea Casciari

Coordina: Catia Massetti – Assessora alle Politiche Sociali Comune di Todi

Ore 9.30 Luciano Bondi – Responsabile Servizio Interdistrettuale di Alcologia, Centro Antifumo e Dipendenza da gioco
Ore 9.50 Roberta Pacifici – Direttrice dell’Osservatorio sulle dipendenze dell’Istituto Superiore di Sanità
“GAP: diffusione del fenomeno e mappatura dell’offerta assistenziale”
Ore 10.10 Fulvia Prever – Psicologa/Psicoterapeuta Dirigente SSN – Segretaria Alea
“Azzardo & Donne, una combinazione ‘vincente’; dinamiche familiari e differenze di genere”
Ore 10.30 Sabrina Molinaro – CNR di Pisa
“Epidemiologia del gioco d’azzardo. Gioco e gioco problematico in Italia”

Ore 10.50 BREAK

Ore 11.20 Mariano Pedetti – Responsabile SERT Media Valle del Tevere
“Gambling desorder e neuroscienze: quali indicazioni per la clinica?. Offerta assistenziale e strategie preventive nel Distretto MVT SERT e Onlus Nuova Atlantide”
Ore 11.50 Sonia Biscontini – Direttore del Dipartimento delle Dipendenze della USL Umbria 2 e responsabile del Centro di riferimento regionale
“Il Centro di riferimento regionale per la dipendenza da gioco: il modello di riferimento e lo stato dell’arte”
Ore 12.10 Maurizio Fiasco – Presidente di ALEA
Gioco pubblico “con alea con posta in denaro”. Anatomia di una Grande Impostura
Ore 12.30 Fabrizio Ricci – Referente LIBERA Umbria

Ore 13.00 PAUSA PRANZO

Ore 15.00 Tavola rotonda:
“Le azioni di prevenzione nella legislazione regionale – Il ruolo della informazione e della sensibilizzazione sul GAP. Il difficile compito dei media”
Introduce e coordina: Gabriella Mecucci – Giornalista
Intervengono:
Walter Orlandi – Direttore Direzione Salute e Welfare, Regione Umbria
Maria Donata Giaimo – Direttore Distretto Sanitario Media Valle del Tevere
Laura Dalla Ragione – Psichiatra Resp. Servizi interaziendale Dca Usl 1 Umbria
Angela Bravi – Sezione Salute mentale e dipendenze Regione Umbria
Francesco De Rebotti – Presidente ANCI Umbria
Antonio Bartolini – Assessore Regionale alla Sanità

Ore 17.30 Conclusioni
Catiuscia Marini – Presidente Giunta Regionale Umbria