Nuovo look per il Cimitero comunale di San Facondino, via ai lavori

Nuovo look per il Cimitero comunale di San Facondino, via ai lavori

Il progetto prevede la messa in sicurezza di alcuni spazi, l’abbattimento di cipressi e la manutenzione di piante e aree verdi

Una consistente opera manutentiva all’interno del civico cimitero di San Facondino (Gualdo Tadino). Partirà, infatti, nei prossimi giorni un progetto, predisposto dagli uffici comunali in collaborazione con la cooperativa Sopra Il Muro, per la manutenzione di piante e aree verdi nell’area cimiteriale.

In un primo momento la priorità sarà quella di mettere in sicurezza determinati spazi, viali, muri ed in particolar modo cappelle (anche su richiesta degli stessi proprietari), tramite interventi di abbattimento e potatura, nonché trattamenti specifici delle pianti più grandi. In seguito, con la realizzazione di una scarpata fiorita e la messa a dimora di nuove piante, si interverrà sia a livello funzionale che estetico in alcune zone.

L’intervento, piuttosto radicale in alcuni casi, prevede l’abbattimento di alcuni cipressi (lavori per i quali sono state richieste e ottenute le autorizzazioni necessarie), che verranno sostituiti con specie arboree meno impattanti con le strutture cimiteriali interne. La maggior parte dei cipressi è infatti diventata troppo alta, difficilmente gestibile e pericolosa: le chiome più alte riempiono i canali di scolo delle cappelle, tronchi e ramificazioni impattano contro tetti e murature, i rami carichi pendono fortemente verso l’esterno con rischio di distaccamento, la presenza di “cancro del cipresso” crea disseccamenti e, infine, radici minori e più superficiali alzano i marciapiedi e i cordoli a bordo delle aiuole. Sarà anche definito il verde delle aiuole che delimitano i camminamenti.

Definiti gli abbattimenti, si potrà iniziare con gli interventi di potatura e toelettatura lungo il primo e l’ultimo viale d’ingresso, per mantenere la presenza dei cipressi meno impattanti. Il trattamento anti-cancro verrà effettuato su 23 alberi.

Nella zona nuova a monte del cimitero verrà effettuato un intervento sulla scarpata per renderla sicura ed esteticamente ornamentale. Verranno realizzati un reggiterra con tavole di castagno, anche per addolcire il pendio sovrastante. Si procederà con la piantumazione di essenze rustiche ed ornamentali come la ginestra, lavanda, rosmarino e timo. Si tratta di un primo step con ulteriori interventi previsti nei prossimi mesi autunnali.

Con questo intervento – ha sottolineato l’assessore alla Manutenzione Fabio Pasquarelliproseguono i lavori di sicurezza interna del Cimitero, alla quale l’Amministrazione, in questi anni, ha rivolto una particolare attenzione. A breve seguiranno, grazie agli introiti provenienti dalle aree edificabili, anche gli interventi di sistemazione dell’area esterna al Cimitero e della viabilità ad esso connessa”.

Stampa