Libera Caccia, successo della gara con i fucili calibro 410

Libera Caccia, successo della gara con i fucili calibro 410

Tutti i vincitori per ogni catgoria

A settembre c’era stato l’antipasto. Un assaggio delle modalità di gara con il fucile calibro 410, un’arma che aumenta la difficoltà di chi spara e quindi il senso della sfida. E così nella seconda gara di caccia pratica con abbattimento del selvatico su specie quaglia che si è tenuta nella Zac di Camposalese, a Spoleto, organizzata dall’Associazione Nazionale Libera Caccia e dal Club .410 Onlus, i cacciatori che si sono presentati erano ben più dei 40 posti a disposizione. Un successo dovuto alla grande curiosità per la prova di questo fucile ed allo sforzo organizzativo della Libera Caccia, che ha consentito che la gara fosse totalmente gratuita ed aperta anche ai non tesserati.

I partecipanti hanno usato i fucili calibro .410 e le munizioni messe a disposizione dall’organizzazione e tutti a fine gara sono stati omaggiati con prodotti della ditta Mignini.

Sotto l’attenta conduzione dei giudici Giuliano Scarabottini, Sergio Asciutti e Fiorella Ricci, coadiuvati nell’organizzazione dalle guardie giurate Fausto Laurenti, Fabio Zengoni, Franco Baldelli, Alvio Morbidoni, Alessandro Cuzzini e Daniela Pucciatti, si è svolta una gara avvincente e tecnicamente spettacolare, che ha divertito i concorrenti che si sono sfidati sul campo di gara ed i numerosi cacciatori e appassionati che hanno assistito, incuriositi da questo tipo di fucile.

Grande la soddisfazione dei responsabili Libera Caccia e Club 410, intenzionati ad organizzare ancora simili manifestazioni, vista la grande risposta dei cacciatori e degli appassionati di cinofilia. “La nostra associazione – ha detto il presidente della Libera Caccia Umbria, Lando Loretoni – è sempre aperta a tutte le iniziative tese a promuovere la caccia e le ulteriori occasioni di socializzazione”.

“Il Club .410 – ha spiegato il vice presidente del Club stesso, Alessio Taddei – ha una struttura a livello italiano e si sta espandendo in tutta Europa, con decine di nuovi iscritti che ci fanno aumentare la voglia di organizzare eventi e soprattutto di dare uno sfondo benefico ad ogni gara. Dal 2016 è nato infatti il Club.410 di Carlo Rizzini Onlus, associazione riconosciuta, che organizza eventi a scopo benefico”.

Questi i primi classificati nelle tre categorie. Espaniel: Marcello Fortini, Matteo Buratti, Angelo Giovannini. Inglesi: David Stovali, Luciano Ponti, Diego Baccarelli, Carlo Alberto Ficara. Continentali: Claudio Ceccaroni, Marcello Lauteri, Gino Tribolati.