L’amico fa l’esame al suo posto, il libretto tarocco gli può costare un processo

L’amico fa l’esame al suo posto, il libretto tarocco gli può costare un processo

Uno studente doveva sostenere l’esame di inglese e, assieme ad un collega, aveva escogitato un piano: fallito


Avevano cercato di “gabbare” l’Università. Uno studente doveva sostenere l’esame di inglese e, assieme ad un collega, aveva escogitato un piano che, sul momento deve essergli sembrato vincente.

Così, come ricostruito nell’avviso di conclusione di indagine che il pm Michele Adragna gli ha fatto recapitare adesso, i due «al fine di far conseguire l’esame di inglese, hanno alterato il libretto universitario rimuovendo la foto tessera con ritratto del reale intestatario, apponendovene un’altra raffigurante» chi non era titolare del documento «in modo da trarre in inganno il personale addetto alla verifica», che ovviamente si era comunque reso conto aveva segnalato il tutto.

Lo studente che aveva sostenuto l’esame al posto del collega era stato sospeso per sei mesi. Adesso per entrambi, difesi dagli avvocati Guido Rondoni e Luca Pietrocola, si avvicina la richiesta di rinvio a giudizio.

(sm)