Ladri scatenati tra Bastia Umbra e Cannara: i cittadini avvistano un paio d’auto sospette

Ladri scatenati tra Bastia Umbra e Cannara: i cittadini avvistano un paio d’auto sospette

Dopo qualche giorno di calma, riprendono i furti nel bastiolo-cannarese

Ladri sempre più scatenati nell’assisano-bastiolo, e dopo aver preso d’assalto il centro storico e le periferie di Assisi, è la volta di Bastia Umbra e Cannara. È l’ex sindaco Fabrizio Gareggia a lanciare l’allarme su un paio di furti avvenuti nel tardo pomeriggio di sabato 10 marzo, con due case saccheggiate dopo che i ladri hanno forzato porte e finestre. Sul fatto indagano le forze dell’ordine e il bottino è in corso di quantificazione. La segnalazione di un furgone che ha circolato sui social si sarebbe rivelata un falso, verifiche sono in corso su un paio d’auto di cui è stata indicata targa e colore (una delle quali risulta effettivamente rubata a Ponte San Giovanni)

A Bastia Umbra, invece, possibili sospetti sono stati segnalati nella zona di via Roma e traverse limitrofe: secondo le testimonianze di alcuni cittadini, sarebbero avvenuti alcuni tentativi di effrazione nelle case, senza però riuscire a bypassare porte e finestre. Anche in questo caso, i residenti avrebbero notato un’auto sospetta con all’interno tre persone, auto sulla quale però non ci sono certezze.  E visto il continuo ripetersi di episodi (la settimana scorsa a Bastia Umbra erano spariti quattro escavatori dal parcheggio della Scai) la capogruppo del misto Fabrizia Renzini lancia la carica: “Un anno fa la giunta aveva promesso le telecamere, di cui non c’è traccia: servono più controlli e telecamere e restituire dignità anche al nostro Corpo di Polizia Locale, oramai sotto organico da oltre un anno”.

Stampa